Che i Comuni si schierino con il popolo Sahrawi

È noto a tutte/i dei gravissimi scontri a fuoco fra il Regno del Marocco ed il Fronte Polisario nelle ultime settimane. Il Marocco ha la responsabilità di aver così violato il cessate il fuoco...

leggi tutto

Fermiamo l’aggressione militare del Marocco contro il popolo Saharawi

  Nella mattina di oggi, 13 novembre, le forze militari del Marocco hanno attaccato civili inermi della Repubblica Araba Democratica del Sahara Occidentale presso la zona di confine di...

leggi tutto

Costa d’Avorio: una farsa elettorale contro la pace nel Paese e nella regione

  Come molti prevedevano, le elezioni presidenziali del 31 ottobre 2020 in Costa d’Avorio sono state una farsa. Il presidente uscente, Alassane Ouattara, ha deciso di vincerle solo con il...

leggi tutto

Colpo di stato in Mali.

Soumalia Diawara È arrivato dopo mesi di manifestazioni di protesta da parte del popolo e conseguenti repressioni che hanno portato alla morte di una cinquantina di manifestanti e arresti tra...

leggi tutto

Frugali con i soldi altrui – La debolezza politica della socialdemocrazia nordica e il dumping fiscale come politica economica

di Anna Maria Romano, CGIL Toscana, Vice-Presidente di UNI-Europa Finance, esperta di problemi finanziari di CTS OpenCorporation Perché un paese piccolo come l’Olanda può criticare tanto la...

leggi tutto

Italiani brava gente? Un libro utile per ricostruire un filo nero da tagliare

Stefano Galieni   Sessanta anni fa, nel 1960, 17 Paesi africani, in gran parte colonie francesi, alcuni ancora in mano al Belgio e al Regno Unito raggiunsero, almeno formalmente...

leggi tutto

Libertà per i prigionieri politici nel mondo

Il Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea denuncia la sistematica violazione dei diritti dei prigionieri politici in tutto il mondo. Siamo particolarmente vicini ai prigionieri...

leggi tutto

La «missione» dell’Italia al fianco di Parigi in Mali

di Gregorio Piccin* Al vertice bilaterale italo-francese che si è tenuto di recente a Napoli, s’è parlato di affari e interventi militari. Tutti soddisfatti per l’accordo intergovernativo...

leggi tutto

Madamina ecco il catalogo amici-nemici dell’Italia

di Alberto Negri  Sulla nostra politica estera si leggono cose deliranti semplicemente perché fa fatica a esistere. Il dato più allarmante è che non abbiamo leve negoziali quasi con nessuno. Ma...

leggi tutto

Europa, Nato, belligeranza permanente, caos climatico. Appunti per la comprensione.

Gregorio Piccin* P Dopo la fine della guerra fredda (momento storico davvero propizio per una concreta politica di disarmo) gli Stati uniti hanno invece rilanciato la loro struttura militare...

leggi tutto

Giornata di mobilitazione contro ENI #EniKills

Elena Mazzoni* Le politiche, molto poco ambiziose dal punto di vista ambientale, messe in atto dai governi degli ultimi decenni, Sblocca Italia in testa, hanno reso il nostro Paese completamente...

leggi tutto

Thomas Sankara: ritrovato il video del suo straordinario discorso alle Nazioni Unite (video sottotitolato)

Alle Nazioni Unite avevano “smarrito” il video dello straordinario discorso di Thomas Sankara all’Onu del 1984. Sul sito raiawadunia il giornalista Silvestro Montanaro racconta:...

leggi tutto

Nel giorno dedicato ai defunti il governo italiano rinnova il via libera agli assassini e ai torturatori in Libia

Il Memorandum per fermare i richiedenti asilo dalla Libia è da oggi ufficialmente rinnovato. Significa che ai 40 mila che fuggivano dalle torture, molti donne e bambini, fermati dalla cosiddetta...

leggi tutto

Zitti, zitti….

di Stefano Galieni* Abbiamo ritenuto doveroso aderire all’appello che segue perché non possiamo restare in silenzio rispetto a quanto, in silenzio sta per avvenire. Il 2 febbraio del 2017,...

leggi tutto

Vertice di Malta, poche luci e tante ombre oscure

  Stefano Galieni Il Vertice di Malta che si è tenuto lunedì 23 settembre è stato giustamente definito da Filippo Miraglia, responsabile immigrazione dell’Arci “fondamentalmente...

leggi tutto

Da Jerry Masslo a Eris Petty, trent’anni di lutti, trent’anni di lotte. Lunedì in piazza a Felandina per la Dignità

Stefano Galieni* Non aveva ancora compiuto 30 anni Jerry Essan Masslo quando, dopo esser fuggito dall’apartheid sudafricano si ritrovò ad essere ucciso dall’apartheid italiano dello...

leggi tutto

Sugli sviluppi politici in Sudan

di Fathi Alfadl*   - In seguito alla pubblicazione dell’accordo tra alcuni gruppi dell’Alleanza delle Forze per la Libertà e il Cambiamento e il Consiglio Militare di Transizione,...

leggi tutto

30 giugno un grande giorno per il Sudan

PC Sudan - Milioni di sudanesi hanno accolto l’appello dell’Alleanza, dell’Associazione professionale sudanese (SPA) e del Partito comunista sudanese (SCP) e hanno manifestato...

leggi tutto

Il Pd ha un nuovo motto “Noi con Salvini”

Stefano Galieni* In questa settimana e nella prossima si giocheranno, a livello nazionale ed europeo, partite determinanti per l’assesto di nuovi equilibri politici. A Strasburgo è in scena il...

leggi tutto

Fermare repressione in Sudan. Salviamo le vite dei compagni arrestati

La rivolta popolare del popolo sudanese contro il regime dittatoriale di Omar al-Bashir non suscita grande interesse dei nostri media e della politica italiana e europea. Alla tanta retorica...

leggi tutto

Sulla lettera “Una donna nera e noi”

Gregorio Piccin Una donna nigeriana ha recentemente scritto una lettera al ministro dell’Interno. La lettera è stata pubblicata dal periodico cattolico Famiglia Cristiana. Sui social molti i...

leggi tutto

Effetti nascosti della guerra ai soccorsi umanitari in mare

di Fulvio Vassallo Paleologo* In una sola giornata si sono verificati due eventi che tra loro risultano strettamente connessi perchè frutto della stessa guerra che si è scatenata all’inizio...

leggi tutto

Per un Mediterraneo senza frontiere. Palermo città aperta.

Il titolo di un’iniziativa politica non è mai irrilevante o un dettaglio da poco. Esso presenta in sé i temi principali del dibattito, anticipandoli. A volte, esso avanza anche un’ipotesi...

leggi tutto

Le nuove guerre contro i migranti

di Antonio Mazzeo* - Quasi simile a un trapezio scaleno con un’area immensa: il vertice superiore destro quasi a sfiorare l’arcipelago tunisino di Kerkenna; quello sinistro, la grande isola...

leggi tutto

Corruzione in Africa: come li aiutiamo in casa loro

Oltre 1.000 miliardi di dollari ogni anno. È il prezzo della corruzione per i Paesi poveri. Proprio quei Paesi da cui ogni anno “scappano” centinaia di migliaia di migranti. Tunisia, Eritrea,...

leggi tutto

Se il governo giallonero ordina di riconsegnare i migranti a torturatori e schiavisti

Stefano Galieni * (da Left) “Lifeline” ovvero sagola di salvataggio. La sagola è una sorta di corda intrecciata che si usa in mare per permettere a chi rischia di affogare di tirarsi su e salire...

leggi tutto

Il diritto d’asilo non basta, nuovi ponti con il continente africano

Pubblichiamo questa utile riflessione di  Gabriele Del Grande, giornalista, regista, scrittore e attivista per i diritti umani che si interroga e ci  interroga a proposito della Giornata mondiale...

leggi tutto

Circuito di morte nel «Mediterraneo allargato»

di Manlio Dinucci I riflettori politico-mediatici, focalizzati sui flussi migratori Sud-Nord attraverso il Mediterraneo, lasciano in ombra altri flussi: quelli Nord-Sud di forze militari e armi...

leggi tutto

Da Tunisi a S.Ferdinando passando per “Dublino” pietanze razziste in salsa giallo verde

Stefano Galieni* Che il tema “immigrazione” non sarebbe sparito con l’insediamento del nuovo governo era molto prevedibile. In attesa di poter riuscire a rispondere alle promesse elettorali...

leggi tutto

Sui migranti decide tutto l’Italia: la Libia non esiste

Barbara Spinelli Il Fatto Quotidiano», 31 marzo 2018 È ora di fare chiarezza sulla politica italiana e dell’Unione europea concernente i rifugiati provenienti dalla Libia. I fatti,...

leggi tutto

PRIVACY


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.