Rifondazione: abolire la Bossi – Fini, bene Schlein, meglio tardi che mai

Rifondazione: abolire la Bossi – Fini, bene Schlein, meglio tardi che mai

Meglio tardi che mai. Apprezziamo sinceramente le parole della segretaria del PD Elly Schlein che, in occasione della manifestazione contro lo sfruttamento che ha portato alla morte atroce di Satnam Singh, nell’Agro Pontino, ha annunciato la presentazione di una proposta di legge per abolire la Bossi – Fini.

Rifondazione Comunista, insieme a tante realtà di movimento, sindacali e antirazziste, si batte per questo obiettivo sin da quando nel 2002 la legge venne approvata. La consideriamo da sempre una legge razzista e fallimentare, che serve a creare una disponibilità di forza lavoro ricattabile, che non fa incontrare a parità di diritti, domanda e offerta di lavoro, che crea irregolarità e schiavismo, che uccide e garantisce l’impunità nello sfruttamento. Una legge nata con lo scopo di legare in maniera inscindibile contratto di lavoro e permesso di soggiorno e che, in tale maniera, consegna le persone che arrivano ad un padrone. Dietro le campagne razziste e xenofobe c’è la realtà dello sfruttamento. Dopo anni di complicità con la destra, o al massimo balbettii e proposte di “adeguamento” di questa legge oscena, sentire la parola “abolizione” è un fatto positivo. Ma che ci sia chiarezza: se non si agisce per abrogare il testo in vigore nei fatti: garantendo la regolarizzazione a regime, per chi vive e lavora in questo Paese, se non si determinano nuove modalità di ingresso e di condizioni occupazionali, socio sanitarie, di formazione, di interazione e abitative valide per tutte/i indipendentemente dalla provenienza, ogni cambiamento sarà insufficiente. Bisogna avere il coraggio di proporre un cambiamento radicale nell’approccio all’immigrazione.

La lotta antirazzista è lotta di classe. Significa schierarsi con la parte più sfruttata della classe lavoratrice.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale
Stefano Galieni, responsabile immigrazione Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea


Sostieni il Partito con una



 
Appuntamenti

PRIVACY







o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.