Acerbo (Prc-UP): La Porta FdI chiede Minculpop su proiezioni per scuole

Acerbo (Prc-UP): La Porta FdI chiede Minculpop su proiezioni per scuole

Non ho visto il film “Marcia su Roma” di Mark Cousin, ma deve avere sicuramente qualche pregio se la parlamentare Chiara La Porta di Fratelli d’Italia ha ritenuto di rivolgersi al ministro Valditara con un’interrogazione. La parlamentare postfascista chiede al ministro che non sia consentito che il film venga fatto vedere agli studenti in orario scolastico.

In sintesi chiede che il Minculpop intervenga censurando proiezioni per le scuole che secondo lei sarebbero apertamente schierati e scarsamente educativi.

E’ evidente che alla parlamentare postfascista sfugge che in Italia c’è la libertà d’insegnamento e che l’attività didattica non dovrebbe essere sottoposta al vaglio del governo in un paese democratico.
Tra l’altro segnalo che la destra da anni porta le sue tesi politicamente schieratissime e storiograficamente molto opinabili nelle scuole utilizzando tra l’altro i comuni e le regioni che governa.

Per fare solo un esempio ovunque hanno organizzato proiezioni per le scuole di un film come RED LAND che oltre a essere sul piano storico inattendibile presenta una evidente apologia non solo dei fascisti ma persino delle truppe hitleriane.
L’interrogazione, con l’invito al ministro a impedire ulteriori proiezioni per studenti, costituisce una palese e vergognosa intimidazione nei confronti del mondo della scuola.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista, coordinamento di Unione Popolare


Sostieni il Partito con una



 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione






o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.