Ex-Ilva: governo Meloni al servizio della multinazionale straniera. Sovranisti solo contro poveri

Ex-Ilva: governo Meloni al servizio della multinazionale straniera. Sovranisti solo contro poveri

Il governo Meloni invece di assumere il controllo e ripubblicizzare l’ex-Ilva decide di riempire di soldi la multinazionale ArcelorMittal e di reintrodurre lo scudo legale.

Inoltre a una città come Taranto, già vittima di criticità ambientali, si vuole imporre anche un rigassificatore.

Bene hanno fatto Fiom e Usb a indire immediatamente uno sciopero per reclamare la ripubblicizzazione.

Il governo Meloni è sovranista solo verso i poveri cristi che annegano nel Mediterraneo. Davanti a una multinazionale straniera che sta, tra l’altro, facendo morire la filiera dell’indotto Ex-Ilva si genuflette nonostante le palesi inadempienze.

Ricordiamo che a settembre era stato recepito in parlamento l’ordine del giorno, preparato da Rifondazione Comunista e presentato da deputate di Manifesta-Unione Popolare, che vincolava l’erogazione del finanziamento all’acquisizione del controllo pubblico.

La ripubblicizzazione è l’unica strada per la bonifica ambientale e la salvaguardia dell’occupazione.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale e Giovanni Lippolis, segretario di federazione di Taranto di Rifondazione Comunista


Sostieni il Partito con una



 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione






o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.