Acerbo (Prc-Se): cannabis, oggi manifestazione davanti a Montecitorio

Acerbo (Prc-Se): cannabis, oggi manifestazione davanti a Montecitorio

È vergognoso che la Camera dei Deputati abbia rimandato la votazione sulla proposta di legge per la legalizzazione della coltivazione domestica di cannabis. Oggi parteciperò alla manifestazione davanti a Montecitorio a favore di una legge che solo degli asini o politicanti in malafede possono presentare come liberalizzazione della cannabis. In realtà, purtroppo, si tratta solo della legalizzazione della coltivazione domestica fino a un numero di 4 piantine. Insomma diventerebbe legale coltivare sul balcone o in giardino per uso personale.
La proposta di legge che prende atto dell’orientamento reiterato della Corte di Cassazione. Che senso ha che polizia, carabinieri e finanza vadano a arrestare e/o sequestrare e che la giustizia si ingolfi quando poi la Cassazione annulla il tutto?
Forse Salvini, Meloni, Tajani e camerati vari hanno una convenzione con gli ordini degli avvocati? O temono di mettere in crisi le aziende criminali che gestiscono il mercato nero?
Ci risparmino la demagogia che fa leva sulla paura. Oggi sulle strade si vende un sacco di spazzatura chimica.
Con l’autocoltivazione i consumatori potranno fare giardinaggio e sapere cosa fumano.
I pazienti che hanno bisogno di cannabis terapeutica finalmente smetterebbero di ritrovarsi nei guai nelle regioni dove le Regioni non garantiscono l’accesso.
Insomma è una legge su cui non si dovrebbe neanche discutere né perdere tempo con polemiche inutili.
Noi saremmo per una completa legalizzazione ma intanto che ci si dia una mossa.


Sostieni il Partito con una



 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione






o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.