Acerbo (Prc-Se): Strada dei Parchi, revoca concessione a Toto. Fallimento privatizzazione autostrade

Acerbo (Prc-Se): Strada dei Parchi, revoca concessione a Toto. Fallimento privatizzazione autostrade

Non sono ancora chiari reali scopi della revoca della concessione di Strada dei Parchi. Non è chiaro se il governo vuole passare dai feudatari nostrani ai fondi finanziari internazionali, come già accaduto per Autostrade Per l’Italia dopo la buonuscita miliardaria a Benetton e altri azionisti.
Il dato certo è che siamo di fronte al fallimento della privatizzazione delle autostrade a cui solo noi di Rifondazione Comunista ci opponemmo tra la fine degli anni ’90 e i primi 2000 mentre centrosinistra e centrodestra facevano a gara nel confezionare norme a favore dei privati.
Dopo la strage del Ponte Morandi le tardive perizie hanno accertato quello che abbiamo sempre denunciato: le reti autostradali sono diventate pericolose per carenza di manutenzione.
Un gioiello infrastrutturale del paese realizzato dal pubblico è diventato un rottame in mano ai privati.
Noi che abbiamo sempre chiesto la ripubblicizzazione delle autostrade – e che l’inadempimento di Toto lo abbiamo denunciato per anni – non festeggiamo perché vogliamo vederci chiaro.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista

in allegato: presidio davanti al tribunale dell’Aquila durante udienza su Strada dei parchi

acerbo08


Sostieni il Partito con una



 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione






o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.