TOSCANA AEREOPORTI: PRIVATIZZAZIONE FA RIMA CON INTIMIDAZIONE

TOSCANA AEREOPORTI: PRIVATIZZAZIONE FA RIMA CON INTIMIDAZIONE

Solidarietà agli amici e compagni Ciccio Auletta, consigliere comunale a Pisa per Diritti in Comune (Una Città in Comune- Rifondazione Comunista – Pisa Possibile), e Massimo Torelli, portavoce di Firenze Città Aperta, denunciati da Toscana Aeroporti, la società che gestisce l’Aeroporto di Firenze-Peretola e l’Aeroporto di Pisa-San Giusto. La società è stata privatizzata dal Pd e ora è controllata da Corporation America Italia Spa che querela chiunque esprima critiche al suo operato.
Si tratta di pratiche intimidatorie che ben conosciamo. Gli ultimi che ci hanno denunciato sono quelli di Italpizza per un comunicato di solidarietà ai lavoratori in lotta.
Nel caso di Massimo e Ciccio non c’è nulla di diffamatorio nelle loro dichiarazioni. Si può denunciare qualcuno perché parla di “ricatto occupazionale” da parte della società?
Tra l’altro Massimo è stato denunciato per un comunicato che non ha neanche scritto. Si trattava di un comunicato dei nostri consiglieri comunali di Firenze Antonella Bundu e Dmitrij Palagi pubblicato sul sito di Firenze Città Aperta.
In Italia ormai si rischia di finire in tribunale perché critichi la costruzione di una nuova pista o semplicemente le minacce all’occupazione?
La privatizzazione fa rima con intimidazione di chi vuole discutere di trasporti, ambiente, salute e diritti di lavoratrici e lavoratori.
Questo accade in una regione, un tempo rossa, governata dai privatizzatori del PD.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea





 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.