RIFONDAZIONE: GOVERNO FINGE DI AIUTARE COMUNI METROPOLITANI

RIFONDAZIONE: GOVERNO FINGE DI AIUTARE COMUNI METROPOLITANI

Il governo finge di aiutare di aiutare i comuni capoluogo delle città metropolitane. La realtà è che i fondi saranno stanziati in cambio di un assurdo patto che li costringerebbe ad aumentare IRPEF, ridurre personale e svendere ai privati patrimonio immobiliare.
E’ stata, infatti, inserita nella legge di bilancio approvata oggi in via definitiva anche alla Camera una norma di erogazione di contributi solo ai Comuni che firmeranno questo patto neoliberista entro il 15 febbraio.
L’Italia ha un milione di dipendenti pubblici in meno della media europea e il governo continua a spingere comuni verso privatizzazione e esternalizzazione dei servizi.
Rifondazione Comunista denuncia la gravità di questa norma che ucciderebbe definitivamente ogni autonomia finanziaria e democratica dei Comuni e si impegna a lavorare per la sua non applicazione.
I sindaci di questi comuni se non protestano vuol dire che sono complici. La cosa non ci stupisce visto che questo governo è sostenuto dai partiti che hanno portato avanti le politiche neoliberiste per più di un ventennio.
Si conferma la necessità in questo paese di creare uno schieramento di alternativa ai due poli neoliberisti.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale e Raffaele Tecce, responsabile enti locali del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea


Sostieni il Partito con una



 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione






o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.