RIFONDAZIONE: CENSURA FASCISTA ALLA REGIONE PIEMONTE CONTRO STORICO ERIC GOBETTI

RIFONDAZIONE: CENSURA FASCISTA ALLA REGIONE PIEMONTE CONTRO STORICO ERIC GOBETTI

Il presidente leghista del Consiglio Regionale del Piemonte, su richiesta di un assessore di Fratelli d’Italia, ha ritirato il patrocinio a un incontro su” fascismo, guerra e foibe” con lo storico Eric Gobetti che si terrà stasera alla Casa della Resistenza di Verbania. Siamo all’apoteosi del rovescismo storico. Gli eredi dei fascisti pretendono di decidere chi sia legittimato a parlare di storia e ovviamente non lo sarebbe uno storico antifascista. Non è un caso che i neofascisti di Casa Pound siano intervenuti con un manifesto e un comunicato contro Gobetti accusandolo di revisionismo storico. L’autore di “E allora le foibe” è particolarmente inviso a questa destra perchè mette in discussione la narrazione che, grazie all’istituzione bipartisan del Giorno del Ricordo, è riuscita a imporre sulle vicende del confine orientale. Gobetti ha la grave colpa di ricordare che a scatenare la violenza, la repressione e poi la guerra furono i fascismi italiano e tedesco.
Solidarietà allo storico da Rifondazione Comunista.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale e Fabio Panero, segretario regionale del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea





 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.