RIFONDAZIONE COMUNISTA RIELEGGE MAURIZIO ACERBO SEGRETARIO NAZIONALE

RIFONDAZIONE COMUNISTA RIELEGGE MAURIZIO ACERBO SEGRETARIO NAZIONALE

Si è concluso ieri, domenica 24 ottobre, a Chianciano, l’XI congresso nazionale del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea. È stato il primo congresso unitario – senza mozioni contrapposte – nella storia di Rifondazione. 250 delegati in rappresentanza di circa 10.000 iscritte/i, tantissimi ospiti italiani e delegazioni di partiti della Sinistra Europea e di tutto il mondo.

Al termine dei lavori è stato rieletto segretario nazionale Maurizio Acerbo che dichiara:

Il nostro congresso unitario è una risposta all’assurda frantumazione a sinistra in Italia. Noi vogliamo essere ‘colla’ e lavoriamo con umiltà per la convergenza nelle lotte e anche sul terreno politico. Proponiamo a tutta la sinistra sociale e politica, alle tante vertenze e forme diverse di impegno di immaginare e costruire insieme l’opposizione al governo Draghi. Vogliamo contribuire ad un lavoro comune per un progetto di alternativa anticapitalista, ambientalista, femminista, pacifista e antirazzista al centrodestra e al Pd che condividono da anni le scelte di fondo che hanno reso il Paese più ingiusto. Il miglior antidoto contro la destra e i rigurgiti fascisti è la ricostruzione di una forza autonoma delle classi lavoratrici, dell’ecologia, della pace che si batta per l’attuazione della Costituzione, i diritti di tutte e tutti, il rilancio dello stato sociale, un’alternativa ecosocialista.

Pescarese, classe 1965, Maurizio Acerbo ha una lunga storia di attivismo nei movimenti e nelle lotte sociali e ambientali. È stato deputato, consigliere regionale in Abruzzo e comunale a Pescara, era stato eletto segretario nazionale di Rifondazione Comunista nel 2017. In quattro anni da segretario nazionale non è mai stato invitato a un talk della Rai o in uno in fascia serale delle reti private.

Alla fine dei lavori congressuali è stato riconfermato tesoriere il compagno Vito Meloni. Alla guida del Collegio Nazionale di Garanzia è stato eletto il compagno Stefano Alberione.

Al congresso tantissimi interventi di ospiti italiani e stranieri, presenti delegazioni di movimenti e partiti della Sinistra Europea, dell’America Latina e di tutto il mondo. Sono intervenuti – tra gli altri – Luigi De Magistris, il Presidente nazionale dell’ANPI Gianfranco Pagliarulo, il Presidente nazionale dell’ARCI Daniele Lorenzi, lo storico Angelo d’Orsi, la giornalista e autrice satirica Francesca Fornario, il Presidente della FILEF Rodolfo Ricci, il presidente del Partito della Sinistra Europea Heinz Bierbaum, la co-presidente del gruppo parlamentare europeo La Sinistra Manon Aubry, il ministro comunista spagnolo Alberto Garzon (Izquierda Unida – Unidas Podemos), i parlamentari europei Marc Botenga (Ptb Belgio) e Idoia Villanueva (Podemos), Vincent Boulet (Pcf – Francia), l’ex-presidente dell’Ecuador che diede asilo a Julian Assange Rafael Correa, l’ambasciatore di Cuba Josè Carlos Rodriguez Ruiz, Devril Çimen del partito di sinistra curdo HDP dalla Turchia, l’ambasciata della Repubblica bolivariana del Venezuela che ha portato il saluto del presidente Maduro, Movimento Sem Terra, PcdoB e PT di Lula, Partito comunista cileno, Mas Bolivia, i rappresentanti palestinesi di Al Fatah e Fplp, Marina Boscaino per il comitato contro ogni autonomia differenziata, rappresentanti di Cgil, Usb, Cobas, Alberto Zoratti per Fairwatch e La società della cura, Ciccio Auletta della Rete delle Città in Comune, Dario Manni per la campagna internazionale contro allevamenti intensivi. Il congresso si è aperto con i messaggi di Ken Loach e Citto Maselli e segnaliamo tra i tantissimi pervenuti quelli di Vittorio Agnoletto, Giovanni Impastato e Giuseppe De Marzo (Rete dei Numeri Pari). Sono intervenuti anche i rappresentanti di altre formazioni della sinistra: Elisabetta Piccolotti (Sinistra Italiana), Giuliano Granato (Potere al popolo), Mauro Alboresi (Pci), Franco Turigliatto (Sinistra Anticapitalista), Marco Ferrando (Pcl), Natale Cuccurese (Partito del Sud). Significativa la presenza sindacale con Gianna Fracassi, vice segretaria nazionale della CGIL, Paolo Sabatini dell’USB, Piero Bernocchi dei Cobas, Anna Grazia Stammati, presidente del CESP. Ringraziamo per la presenza ai nostri lavori le parlamentari di opposizione Paola Nugnes, Virginia De Mura, Yana Ehm, Doriana Sarli, Guia Termini, Simona Suriano.

Sul sito il documento conclusivo approvato e le tesi.





 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.