ACERBO (PRC-SE): PENSIONI, CGIL CONVOCHI SCIOPERO GENERALE

ACERBO (PRC-SE): PENSIONI, CGIL CONVOCHI SCIOPERO GENERALE

La proposta del governo sulle pensioni è inaccettabile. La Cgil dovrebbe convocare lo sciopero generale.
Passati i ballottaggi che hanno rafforzato il governo Draghi arriva la scure sulla vita di milioni di lavoratori e lavoratrici.
Così il PD di Letta pensa di difendere la democrazia?
Invocare l’antifascismo per poi bastonare le classi popolari non farà che accrescere lo spazio per la destra.
Non si rivalutano le pensioni, si tagliano risorse per reddito di cittadinanza che invece andrebbe ampliato, la riduzione cuneo fiscale esclude più del 50% dei lavoratori e pensionati, non si introduce il salario minimo, non si fa niente contro la precarietà e le delocalizzazioni, non si bloccano aumenti delle bollette, i soldi ci sono solo per le imprese.
E’ ora di rilanciare la mobilitazione contro questo governo dei padroni che non rappresenta il bastione della democrazia.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea





 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.