Rifondazione: il muro anti migranti, una proposta xenofoba utile a favorire il cinismo della coalizione Van der Leyen

Rifondazione: il muro anti migranti, una proposta xenofoba utile a favorire il cinismo della coalizione Van der Leyen

La comunicazione con cui 12 paesi europei, Est Europa, con l’aggiunta di Cipro e Danimarca, chiedono la costruzione di una barriera fisica per fermare migranti e richiedenti asilo costituisce una perfetta rappresentazione dello stato dell’UE La richiesta xenofoba non potrà essere accolta, come qualsiasi decisione l’Unione deve trovare l’unanimità, ma è la dimostrazione di come, quando si tratta di definire una strategia adeguata alle sfide mondiali, prevalga l’egoismo nazionalista. Ma dietro la richiesta provocatoria del “muro”, si nasconde una vera e propria menzogna. La sedicente area progressista del continente, i governi dei Paesi più “democratici” si sono subito affrettati a denunciare come tale richiesta rallenterà l’applicazione del New pact on migration and sylum, presentato un anno fa e ancora mai discusso. Un piano che, rispetto al muro, propone criteri rigidissimi e discrezionali per la concessione di asilo e protezione, detenzione per chi arriva senza documenti, investimenti per rimpatriare chi non ha il diritto a restare in Europa o non è ritenuto utile.
Dall’idea dell’Europa fortezza” non si sfugge, ne se prevalgono le proposte trumpiane dei 12 ne se, come più probabile, diventeranno ancora più strette le maglie dettate dalla Commissione presieduta da Ursula Van der Leyen
Per le comuniste e i comunisti, la sola Europa auspicabile è quella in cui il diritto a migrare sia garantito e in cui, attraverso guerre e devastazioni, non si costringano sempre più uomini, donne e bambini, a dover fuggire dal proprio Paese

Maurizio Acerbo, Segretario nazionale
Stefano Galieni, Responsabile immigrazione, Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea





 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.