ACERBO (PRC-SE): REFERENDUM CANNABIS, VITTORIA DEMOCRATICA

ACERBO (PRC-SE): REFERENDUM CANNABIS, VITTORIA DEMOCRATICA

Come abbiamo sostenuto ieri nel presidio davanti a Montecitorio il governo aveva il dovere di prorogare i termini al 30 ottobre anche per il referendum sulla cannabis.

Era assurdo che per inadempienza dei comuni venisse meno il diritto di 580.000 sottoscrittori.

Prosegue la mobilitazione per la cannabis legale, una battaglia di libertà e civiltà.

A fronte dell’ignavia di Pd e M5S e alla demagogia reazionaria della destra il referendum abrogativo è l’unica strada.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista





 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.