Rifondazione: A Voghera in piazza per Youns El Boussettaui ucciso da un assessore killer, contro Lega, assassini, ami e Daspo urbano

Rifondazione: A Voghera in piazza per Youns El Boussettaui ucciso da un assessore killer, contro Lega, assassini, ami e Daspo urbano

“Si tratta di un omicidio, altro che legittima difesa, quello commesso a Voghera dall’assessore leghista – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Con Salvini che difende un assessore che gira con la pistola e il colpo in canna siamo di fronte a una Lega assassina e pericolosa che ricorda il Ku Klux Klan. Un comune ha il dovere con la Asl di assistere un malato psichico non di sparargli”.

“L’assassinio di Voghera è stato legittimato da due elementi che dovrebbero sparire dal nostro ordinamento giudiziario e dal nostro vivere civile – sostiene Stefano Galieni, responsabile immigrazione di Rifondazione. Non è accettabile che, senza alcuna ragione, un civile possa girare per la città armato e col colpo in canna, non è motivato se non da una visione classista e razzista il cosiddetto Daspo urbano. Introdotto da Minniti, esteso da Salvini, non intaccato dai governi successivi il Daspo – nato per limitare l’accesso agli eventi sportivi a persone considerate “pericolose” – è stato esteso ai tanti le cui condizioni di vita, spesso marginali, rendono la loro presenza nociva all’immagine di alcune aree di una città. Un provvedimento di inutile accanimento contro persone che andrebbero seguite, non certo tenute in un’apartheid legalizzato. Boussettaui era una di queste persone da isolare che evidentemente per lo sceriffo di Voghera non meritava neanche di vivere”.

“Come rifondazione comunista ci stiamo recando alla manifestazione antirazzista indetta dal collettivo Noi siamo idee – dichiara il segretario regionale lombardo Fabrizio Baggi – Non chiediamo solo verità e giustizia,non accettiamo che si possa impunemente girare armati e sparare”. Quando sono stati modificati i “decreti Salvini” nessuno ha voluto metter mano agli aspetti repressivi e securitari presenti. Questo governo intende continuare con tali scelte scellerate?

Maurizio Acerbo, Segretario nazionale, Stefano Galieni, responsabile imigrazione, Fabrizio Baggi, Segretario regionale del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea





 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.