Acerbo (Prc-Se): Draghi affida l’Italia a Mac Kinsey e neanche ce lo dice. Si dimetta

Acerbo (Prc-Se): Draghi affida l’Italia a Mac Kinsey e neanche ce lo dice. Si dimetta

La notizia che abbiamo appreso da Radio Popolare che il governo avrebbe esternalizzato alla società di consulenza internazionale Mc Kinsey la supervisione del Recovery Plan è di estrema gravità.

Abbiamo una classe dirigente da repubblica delle banane che ci ha consegnato a un banchiere noto per aver lavorato al servizio del finanzcapitalismo allo smantellamento dello stato sociale e dei diritti in Europa.

È gravissimo che Draghi abbia proceduto senza informare il parlamento e l’opinione pubblica.
Ricordiamo che McKinsey, oltre ad avere una triste fama di consulenze antisociali per il mondo delle imprese, è stata costretta a patteggiare il pagamento di quasi 600 milioni di dollari per le responsabilità nella diffusione di farmaci a base di oppiacei che hanno causato 450.000 morti negli USA.

Lo abbiamo detto dall’inizio: il governo Draghi rappresenta la sottomissione esplicita del nostro paese al grande capitale.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

McKinsey-1024x768





 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.