Presidente Sinistra Europea “Un voto per porre fine all’amministrazione Trump. Una scelta razionale a favore della democrazia”

Presidente Sinistra Europea “Un voto per porre fine all’amministrazione Trump. Una scelta razionale a favore della democrazia”

L’11 Novembre 2020 Joe Biden è diventato Presidente eletto con il più alto numero di voti nella storia degli Stati Uniti.

È una notizia che tutti volevamo sentire e inviamo i nostri auguri a tutte le forze che hanno lavorato per porre fine all’era dell’amministrazione Trump: dai Socialisti Democratici d’America (DSA) al movimento Black Lives Matter, dai sindacati agli ambientalisti, agli attivisti multirazziali e di partito, agli uomini e alle donne che hanno lavorato per assicurare l’alta affluenza e per porre fine a questa esperienza politica che si è dimostrata essere sfrontatamente fascista. Sono loro che hanno combattuto contro le organizzazioni di estrema destra apertamente sostenute dall’amministrazione Trump.

Oggi c’è un debito che è stato aperto e che dovrà essere onorato: l’instancabile sostegno di queste forze progressiste alla campagna elettorale democratica, che hanno votato per Biden sapendo che nonostante non fosse il loro candidato. Joe Biden è senza dubbio un liberale, profondamente radicato nel sistema neo-liberale, sostenuto dal grande capitale e da WallStreet. Ma si è impegnato a rispettare le istituzioni democratiche e la costituzione degli Stati Uniti, entrambe gravemente minacciate dal suo predecessore.

Da oggi ci si impegnerà per dare una risposta efficace alla pandemia, per un maggiore rispetto e compassione per le persone che ne subiscono le terribili conseguenze, e per un dialogo serio con BLM e altri movimenti democratici antirazzisti.

I metodi e le politiche attuate da persone come l’ex Presidente degli Stati Uniti hanno danneggiato la vita dei cittadini, la vita dei lavoratori e la democrazia. Hanno avvelenato la politica. I Democratici hanno riconquistato tra Stati chiave (Wisconsin, Michigan e Pennsylvania) a tradizione industriale e operaia, conquistati da da Trump quattro anni fa. Ma attenzione, è troppo presto per dire che le idee razziste e suprematiste sono state sconfitte: Trump è stato fortemente sostenuto nelle elezioni e la sua base di elettori è aumentata. Inoltre, non ci facciamo illusioni nell’amministrazione Biden – Harris: sarà necessario lottare per ogni singolo passo avanti! Ogni piccolo progresso per i lavoratori sarà il risultato delle loro lotte e della loro dedizione.

Per le forze della sinistra americana, questa elezione permette l’apertura di nuovi scenari per le lotte in nome della giustizia, del progresso sociale, in favore di maggiori investimenti nel settore pubblico e per un cambiamento radicale delle politiche sul clima e sull’ambiente. Il presidente eletto Joe Biden ha già dichiarato la sua volontà di riportare gli Stati Uniti nell’accordo di Parigi sul clima. Si tratta di una necessità assoluta e che riguarda anche i trattati di pace e di disarmo, che Trump ha scelto di abbandonare o di ignorare.

La strada per riportare la politica al suo ruolo sarà dura, ma l’attivismo dei sindacati, delle organizzazioni femminili e di tutti i tipi di società civile e di organizzazioni di base porta speranza nei tempi più bui. Ora è il momento di proteggere la decisione della maggioranza del popolo americano, prima di tutto da ogni tentativo da parte della precedente amministrazione di mettere in discussione la loro scelta, razionalmente fatta a favore della democrazia.

Per i tempi che verranno, auguriamo ai nostri amici e compagni d’oltreoceano ogni successo e promettiamo: il Partito della sinistra europea sarà al vostro fianco.

Heinz Bierbaum, presidente del Partito della Sinistra Europea





 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.