Acerbo (PRC-SE): studio Ispi conferma over 60 a rischio, teniamo lavoratori a casa retribuiti

Acerbo (PRC-SE): studio Ispi conferma over 60 a rischio, teniamo lavoratori a casa retribuiti

Lo studio del ricercatore Matteo Villa dell’Ispi (Istituto per gli studi di politica internazionale) ci induce a rilanciare una proposta che Rifondazione Comunista avanza da tempo. Se il 94% dei morti è over 60 è necessaria una misura straordinaria. Noi manderemmo lavoratrici e lavoratori in pensione a 60-62 anni come in Francia. Ma almeno fino alla fine dell’emergenza sarebbe il caso che lavoratrici e lavoratori in quella fascia d’età o affetti da patologie gravi vengano esentati dal lavoro. Ovviamente dovrebbero essere regolarmente retribuiti e la misura dovrebbe riguardare lavoratori dipendenti e autonomi. con questa misura si ridurrebbe la pressione sulle strutture sanitarie e si metterebbero al sicuro tante persone. Ovviamente la cosa migliore sarebbe cestinare legge Fornero e consentire a tutte/i di andare in pensione.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale
Antonello Patta, responsabile lavoro
Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea





 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.