Acerbo (PRC-SE): Rifondazione Comunista in tutte le regioni per un’alternativa rossoverde

Acerbo (PRC-SE): Rifondazione Comunista in tutte le regioni per un’alternativa rossoverde

Rifondazione Comunista sarà presente nelle imminenti elezioni regionali sostenendo e partecipando a liste unitarie, civiche di alternativa rossoverde ambientalista e antiliberista.

Ovunque ci presentiamo in alternativa ai poli politici esistenti che sulle questioni più rilevanti nelle politiche regionali rappresentano un partito trasversale dello smantellamento della sanità pubblica, della speculazione edilizia e della cementificazione, dell’esternalizzazione e taglio dei servizi pubblici.

Il nostro impegno è stato quello di contribuire a livello regionale alla costruzione di quell’alternativa di sinistra che purtroppo non c’è ancora a livello nazionale.

In Veneto e Puglia presentiamo liste comuniste e di sinistra con candidati presidenti i nostri compagni Paolo Benvegnù e Nicola Cesaria.

In Toscana intorno alla ricandidatura di Tommaso Fattori abbiamo lavorato alla confluenza più larga possibile di partiti e esperienze civiche e siamo lieti di vedere unito uno schieramento che oltre noi coinvolge Potere al popolo e Sinistra Italiana e che vede la partecipazione attiva di intellettuali e attivisti dei movimenti.
Nelle Marche abbiamo accolto con favore la costruzione dal basso di una lista di cittadinanza attiva che candida una figura autorevole come Roberto Mancini e che sosteniamo convintamente insieme a Sinistra Italiana.

In Campania raccogliendo l’appello di Stop Biocidio abbiamo costruito una lista ambientalista e antifascista che candida un avvocato come Luca Saltalamacchia, impegnato sul piano nazionale e internazionale nelle vertenze ambientali, nella quale confluiscono realtà di movimento e partiti di sinistra come Rifondazione e Sinistra Italiana.

In sintesi Rifondazione Comunista è presente in queste elezioni regionali promuovendo aggregazioni unitarie di sinistra e ambientaliste in alternativa ai poli esistenti con l’unica eccezione della Liguria dove abbiamo ritenuto doveroso sostenere le coerenti battaglie per la legalità e contro il partito del cemento di Ferruccio Sansa e quindi diamo indicazione di voto per il candidato presidente.

Nella campagna elettorale metteremo al centro i temi della sanità pubblica, del lavoro e della lotta alla precarizzazione, dei servizi pubblici, della salvaguardia dell’ambiente e del paesaggio, dell’urbanistica e del diritto alla casa. Se si affrontano i temi concreti l’alternatività della sinistra rossoverde alle due destre diventa evidente.

Sappiamo che si corre il rischio di venire schiacciati dalle campagne per il voto utile ma occorre far riflettere sulla necessità della presenza di una sinistra autonoma e combattiva nei consigli regionali senza la quale passate le elezioni rischiano di prevalere il consociativismo del partito trasversale degli affari.

Maurizio Acerbo
segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

elezioni-regionali


 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.