BIDEN OFFENDE L’ITALIA PER DIFENDERE SANITÀ PRIVATIZZATA. GOVERNO E QUIRINALE RISPONDANO A NOME DEL POPOLO ITALIANO

BIDEN OFFENDE L’ITALIA PER DIFENDERE SANITÀ PRIVATIZZATA. GOVERNO E QUIRINALE RISPONDANO A NOME DEL POPOLO ITALIANO

Nel dibattito tra i due candidati alle primarie Joe Biden ha attaccato l’Italia e vilipeso il nostro servizio sanitario nazionale.

Invito il governo e il Presidente della Repubblica a inviare una nota di protesta ufficiale a nome del popolo italiano e soprattutto dei nostri operatori sanitari.

Il Pd italiano avrebbe il dovere di esprimere pubblicamente la propria protesta nei confronti del suo partito guida e del candidato clintoniano.

Questo rimbambito che ha passato la vita a difendere gli interessi delle lobbies per controbattere alle sacrosante proposte di Bernie Sanders non ha trovato nulla di meglio che offendere il nostro sistema sanitario che garantisce l’assistenza a tutti.

Da ore tutti i media delle corporations, cioè la totalità dell’informazione di massa, negli Stati Uniti, stanno amplificando questa visione distorta dell’Italia.

Siamo noi italiani che dobbiamo esprimere la nostra compassione per il popolo americano che dovrà scegliere salvo miracoli tra Trump o Biden, due espressioni dell’1% super-ricco che se ne fregano altamente della salute e della vita di milioni di cittadini statunitensi.

Il servizio sanitario che c’è in Europa e che propone Sanders è una conquista di civiltà la cui superiore efficienza è attestata da tonnellate di dati di tutti gli organismi sanitari mondiali.

La stampa “progressista” e il centrosinistra italiano che hanno esaltato Biden contro il troppo radicale Sanders hanno preso la loro ennesima cantonata. D’altronde insieme alla destra da 20 anni tagliano e privatizzano sanità e un po’ bideniani lo sono anche loro.

 

Maurizio Acerbo, segretario nazionale Rifondazione Comunista – Sinistra Europe

 

PRIVACY


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.