L’Italia non è tra i paesi europei che difendono i palestinesi dal piano Trump

L’Italia non è tra i paesi europei che difendono i palestinesi dal piano Trump

Il Ministro Di Maio silente sul piano Trump. E si sa, chi tace acconsente. Infatti nonostante le roboanti dichiarazioni di qualche anno fa, quando dichiarava che avrebbe riconosciuto lo Stato palestinese, ora che Di Maio è ministro degli esteri fa l’esatto contrario.

Qualche giorno fa aveva fatto un comunicato in cui definiva la truffa del piano Trump come uno “sforzo per la pace”, dandogli addirittura il benvenuto. Ora, secondo il quotidiano israeliano Haaretz, l’Italia non farebbe parte dei paesi UE pronti a riconoscere lo Stato palestinese per fermare il piano di annessione di Trump. Vengono citati dal quotidiano israeliano Lussemburgo, Irlanda, Francia, Belgio, Spagna, Portogallo, Finlandia, Svezia, Malta e Slovenia.

D’altronde i 5 stelle festeggiavano la vittoria del reazionario presidente statunitense. Ora purtroppo, da responsabili della politica estera, ne assecondando anche la scellerata politica internazionale. Non ci stupisce il Pd che da tempo fa a gara con la destra nella subalternità agli USA e nell’allineamento con i governi israeliani.

L’Italia si impegni per l’unico significativo passo avanti per la pace riconoscendo lo Stato palestinese.

 

Maurizio Acerbo, Segretario nazionale

Marco Consolo, Responsabile esteri

PRIVACY


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.