Francia: 180 intellettuali firmano a sostegno dello sciopero generale

Francia: 180 intellettuali firmano a sostegno dello sciopero generale

In occasione del 5 dicembre, per iniziativa della rivista Regards, più di 180 intellettuali e artisti firmano su Le Monde un appello a sostegno di coloro che lottano.

Più di 180 hanno risposto all’invito di Regards, poi pubblicato il 4 dicembre in Le Monde.

Ritengono di avere la responsabilità di « affermare che il nostro presente e il nostro futuro emergeranno dalle lotte sociali e politiche » e di « ribadire oggi: nonostante l’intimidazione costante e la repressione elevata a sistema , la democrazia non deve più avere paura del popolo ».

In questo appello, che si richiama a quello del 1995, firmato tra gli altri da Pierre Bourdieu, sono in gioco la libertà, l’eguaglianza, l’ecologia e la giustizia , « tutti i fondamenti essenziali della nostra Repubblica » qui « devono alimentare un pensiero e un’azione continuamente rinnovati, continuamente superati e spinti più avanti, della Francia che vogliamo ».

Un appello per invitare« tutti e tutte ad associarsi a questi movimenti giallo, rosso, verde, nero e arcobaleno e alla riflessione sul futuro della nostra società che essi impongono. Un appello che auspica che che il prossimo 5 dicembre e i giorni successivi, la legittima collera ma sopratutto la speranza ritrovata possano cantare nelle piazze di Francia ».

Liste complète des signataires

Christophe Aguiton, sociologo ; Jean-Loup Amselle, antropologo ; Alexis Anne-Braun, scrittore ; Ariane Ascaride, attrice ; Patrick Autréaux, scrittore; Geneviève Azam, economista ; Marie-Hélène Bacqué, sociologo ; Etienne Balibar, filosofo ; Ludivine Bantigny, storica ; Christian Baudelot, sociologo ; Aurélien Barrau, astrofisico ; François Bégaudeau, scrittore ; Nicolas Benies, economiste ; Laure Bereni, sociologo ; Pierre Bergounioux, scrittore ; Florian Besson, storico ; Gisèle Berkman, saggista; Laurent Binet, scrittore ; Jacques Bidet, sociologo ; Yves Bonnay, insegnante ; Véronique Bontemps, antropologa ; Thomas Branthôme, storico du droit ; Rony Brauman, medico ; Dany Bruet, economista ; Dominique Cabrera, regista ; Julia Cagé, economista ; Robin Campillo, regista ; Laurent Cantet, regista ; Manuel Cervera-Marzal, sociologo ; Bernard Chambaz, scrittore ; Patrick Chamoiseau, scrittore ; Yves Charnet, scrittore ; Sébastien Chauvin, sociologo ; Natacha Chetcuti-Osorovitz, sociologa ; Stéphanie Chevrier, editrice ; Samuel Churin, attore ; Hélène Cixous, scrittrice ; Patrice Cohen-Seat, avvocato ; Maxime Combes, economista ; Pierre Cours-Salies, sociologo ; Thomas Coutrot, economista ; Alexis Cukier, filosofo ; Jocelyne Dakhlia, storica ; Alain Damasio, scrittore ; Judith Davis, regista ; Françoise Davisse, regista ; Jérôme Deauvieau, sociologo ; Laurence De Cock, storica ; Christine Depigny-Huet, ergonomo ; Rokhaya Diallo, saggista ; Cyril Dion, regista ; Emmanuel Dockès, giurista ; Nicole Edelman, storica ; Didier Eribon, filosofo ; Annie Ernaux, scrittrice ; Patrick Farbiaz, autore ; Eric Fassin, sociologo ; Jacques Fath, saggista ; Pascale Fautrier, autrice ; Fabrice Flipo, filosofo ; Brigitte Fontaine, poetessa ; Bernard Foutrier, storico ; Geneviève Fraisse, filosofa ; Bernard Friot, economista ; Camille Froidevaux-Metterie, filosofa ; Jean Gadrey, economista ; Isabelle Garo, filosofa ; Didier Gelot, economista ; Susan George, saggista ; Jérôme Gleizes, economista ; Maria Grazia Meriggi, storica ; Roland Gori, psicanalista ; Robert Guédiguian, regista ; Janette Habel, universitaria ; Jean-Marie Harribey, economista ; Ingrid Hayes, storica ; Clotilde Hesme, attrice ; Sylvestre Huet, giornalista ; Michel Husson, economista ; Sabina Issehnanei, economista ; Pierre Jacquemain, giornalista ; Chantal Jaquet, filosofa ; Samy Johsua, professore di scienza dell’educazione ; Anne Jollet, storica ; Juliette, autrice, musicista ; Leslie Kaplan, scrittrice ; Razmig Keucheyan, sociologo ; Pierre Khalfa, economista ; Jean-Daniel Magnin, scrittore ; Aïssa Lacheb, scrittrice ; Jean-Marie Laclevetine, scrittore ; Geoffroy de Lagasnerie, filosofo ; Bernard Lahire, sociologo ; Nicolas Lambert, cartografo ; Mathilde Larrère, storica ; Sandra Laugier, filosofa ; Christian La val, sociologo ; Jean-Louis Laville,sociologo ; Elisabeth Lebovici, criticad ’arte ; Olivier Le Cour Grandmaison, storico ; Pascal Lederer, filosofo ; Rémi Lefebvre, politologo ; Jérôme Leroy, scrittore ; Edouard Louis, scrittore ; Germain Louvet, danseur étoile ; Corinne Luxembourg, géographe ; Alain Mabanckou, scrittore ; Philippe Mangeot, insegnante ; Philippe Marlière, politologo; Roger Martelli, storico ; Malte Martin, grafico ; Gilles Martinet, geografo ; Christiane Marty, femminista ; Bernard Marx, economista ; Gustave Massiah, economista ; Florent Massot, editore ; Nicolas Mathieu, scrittore ; Marion Mazauric, editrice ; Caroline Mecary, avvocata ; Dominique Méda, sociologa ; Philippe Meirieu, ricercatore ; Meyer, fotografo; Ariane Mnouchkine, regista ; Claudia Moatti, storica ; Christian de Monlibert, sociologo ; Chantal Montellier, creatore di fumetti ; Gérard Mordillat, regista ; Toni Negri, filosofo ; Emmanuel Noblet, regista; Gérard Noiriel, storico ; Océan, attore, regista ; Nicolas Offenstadt, storico ; Ugo Palheta, sociologo ; Willy Pelletier, sociologo ; Pierre Pelot, scrittore ; Hélène Pereira, filosofa ; Bruno Perreau, politologo ; Thomas Piketty, economista ; Loucas Pillaud-Vivien, matematico ; Pablo Pillaud-Vivien, giornalista ; Michel Pinçon, sociologo ; Monique Pinçon-Charlot, sociologa ; Thomas Porcher, economista ; Luc Quinton, scultore ; Makan Rafatdjou, architetto-urbanista ; Gilles Raveaud, economista ; Patrick Raynal, scrittore ; Eric Reinhardt, scrittore ; Emmanuel Renault, filosofo ; Robin Renucci, attore ; Judith Revel, filosofa ; Jacques Rigaudiat, economista ; Blandine Rinkel, scrittrice ; Michèle Riot-Sarcey, storica ; Daniel Rome, insegnante ; Pierre Rousset, specialista dell’Asia ; Alain Ruscio, storico ; Thomté Ryam, autore; Zoé Sagan, scrittrice ; Danièle Sallenave, del- l’Académie française ; Anne Salmon, sociologa ; Jean-Marc Salmon, ricercatore in scienze sociali; Gisèle Sapiro, sociologa ; Alexandre Sargos, giornalista ; Réjane Sénac, politologa ; Lucien Sève, filosofo ; Minna Sif, autrice ; Patrick Silberstein, editore ; Yves Sintomer, politologo ; Danielle Stéphane, artista visuale ; Amanda Spiegel, libreria Folies d’encre ; Philippe Sultan, specialista di politiche pubbliche ; Jean-Pierre Térail, sociologo ; Julien Théry, storico ; José Tovar, saggista ; Catherine Tricot, architetto-urbanista ; Aurélie Trouvé, agroeconomista ; Paco Vallat, editore ; Dominique Vidal, saggista ; Jean Vigreux, storico ; Arnaud Viviant, critico letterario; Sophie Wahnich, storica ; Serge Wolikow, storico ; Alice Zeniter, scrittrice

delacroix

PRIVACY


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.