Bolivia: EVO Morales vince contro le destre e l’imperialismo!

Bolivia: EVO Morales vince contro le destre e l’imperialismo!

Evo Morales ha vinto le elezioni (al momento con il 46,96 %) grazie al voto dei ceti popolari, dei popoli originari, delle donne e degli uomini semplici. Il candidato più votato della destra Carlos Mesa raggiunge il 36,60 %. Al risultato finale mancano ancora pochi seggi, in particolare delle zone rurali dove Morales gode di un forte appoggio. In base alla legge elettorale boliviana, in caso uno dei candidati non arrivi al 50 % + 1, ma superi il 40%, il distacco tra i due contendenti deve essere maggiore al 10%. In caso contrario si va al ballottaggio.
Come ha dichiarato lo stesso Presidente Morales: “Abbiamo vinto al primo turno, ma se i risultati finali dicono che dobbiamo andare al ballottaggio, ci andremo”.
E’ stato un confronto elettorale difficile, fino all’ultimo voto, che dimostra comunque la vitalità del processo di profonda trasformazione boliviano, iniziato dal Movimento al Socialismo, che conferma la maggioranza in Parlamento.

Rifondazione Comunista saluta con affetto le compagne e i compagni del Movimento al Socialismo che vivono in Italia e riconferma il suo appoggio internazionalista, sincero e solidale.

Allo stesso tempo, denunciamo i tentativi golpisti delle destre e del candidato sconfitto, che non hanno voluto riconoscere il responso democratico delle urne, utilizzando la violenza per cercare di impedire il conteggio dei voti, incendiando diversi seggi, e distruggendo alcune sedi del Tribunale Elettorale ed altri uffici pubblici. Secondo un copione già utilizzato in altri Paesi, la destra non accetta la sconfitta e dimostra il suo vero volto eversivo e violento. Come era prevedibile infatti le destre fasciste, le oligarchie economiche e l’imperialismo statunitense vogliono destabilizzare il Paese, come hanno tentato di fare in Venezuela, cercando di indebolire il governo boliviano e il processo di trasformazione verso il socialismo. Ma il Presidente Morales ha l’appoggio della maggioranza della popolazione che ha subito più di tutti le violente politiche liberiste portate avanti dai precedenti governi dell’oligarchia vendepatria. Lo sostengono i 36 popoli originari ed i movimenti sociali. Nei suoi precedenti mandati, la Bolivia ha fatto passi da gigante sulla strada della giustizia sociale e della democrazia partecipativa.

Denunciamo altresì la vergognosa ingerenza dell’Organizzazione degli Stati Americani nel processo elettorale, che chiede il ballottaggio mentre ancora si stanno contando i voti.

Invitiamo tutte le persone democratiche, antifasciste e internazionaliste a difendere la democrazia rimandando al mittente i tentativi golpisti, e a mostrare la loro solidarietà al legittimo Presidente dello Stato Plurinazionale della Bolivia.

Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

Roma 24-10-2019

PRIVACY



Sostieni il Partito con una

o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.