Il gioco dei droni: Alte tensioni tra Hezbollah ed Israele- Mongolfiera spia israeliana

Il gioco dei droni: Alte tensioni tra Hezbollah ed Israele- Mongolfiera spia israeliana

Un ulteriore corrispondenza sull’aggravarsi della situazione nel Libano meridionale

Alessandra Fiumara

Domenica l’esercito israeliano ha aperto il fuoco nell’area di al-Zaura, nelle alture del Golan occupate dalla Siria e un drone israeliano nel frattempo è caduto su una pineta nella Bustra Farm del Libano, scatenando un incendio, come hanno riferito le reti televisive locali. Dopo una settimana di crescenti tensioni, l’esercito israeliano domenica ha sparato diversi proiettili da 155 mm nella zona di Jabal al-Rous nelle Shebaa Farms occupate e nelle colline di Kfarshouba, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa nazionale libanese. ”I residenti delle città di Shebaa, Halta e Kfarshouba hanno spento l’incendio”, ha detto l’NNA (National News Agency), aggiungendo che le forze israeliane hanno anche lanciato simili bombe incendiarie sulla zona di Jabal al-Rous. Hezbollah ha risposto con un missile anticarro dal Libano meridionale contro una base e veicoli militari israeliani come ha dichiarato l’esercito israeliano ad Avivim. In risposta, l’esercito israeliano ha aperto nuovamente il fuoco verso l’area generale da cui ha avuto origine l’attacco missilistico. Dopo la guerra del 2006, i due paesi si sono astenuti per 13 anni da un confronto militare diretto.

L’esercito israeliano ha invitato i residenti vicino al confine con il Libano a rimanere in casa e ha aperto rifugi anti-bomba. L’Unifil è presente nella linea blu tra Libano ed Israele, ha riferito Andrea Tenenti, portavoce delle nazioni Unite. Il generale maggiore dell’Unifil Stefano Del Col è in contatto con entrambe le parti, sollecitando la massima moderazione ed ha chiesto di cessare ogni tipo di ostilità, nella dichiarazione ha aggiunto inoltre: “in questo momento la calma è tornata nella zona e l’Unifil mantiene la sua presenza nel campo insieme alle forze armate libanesi”. “Egli ha definito l’incidente una violazione della risoluzione del 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e chiaramente diretta a minare la stabilità nell’area”. Il premier israeliano Netanyahu ha dichiarato che: “ Israele deciderà le sue prossime mosse militari contro il confine libanese, monitorando attentamente lo sviluppo dei prossimi eventi”. NNA (National News Agency) ha dichiarato che lunedì mattina molto presto Israele ha lanciato una mongolfiera spia vicino la zona dei territori occupati di al- Assi sul Villaggio di Mays al- Jabal.

 

 

PRIVACY



Sostieni il Partito con una

o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.