Turchia: solidarietà con i sindaci dell’HDP!

Turchia: solidarietà con i sindaci dell’HDP!

Il Partito della Rifondazione Comunista rinnova la propria solidarietà nei confronti delle compagne e dei compagni dell’HDP (Partito Democratico dei Popoli) che si trovano nuovamente sotto attacco da parte del governo turco.

Tre sindaci del Partito Democratico dei Popoli (HDP), sono stati rimossi dall’incarico nella notte tra domenica e lunedì 19 agosto, perché accusati di presunte attività “terroristiche” dal Ministero degli Interni.

I sindaci dei tre capoluoghi curdi di Diyarbakir, Mardin e Van erano stati democraticamente eletti lo scorso 31 marzo (questi i risultati: Diyarbakir 63%, Mardin 57%, Van 54%). Secondo Ankara, tutti e tre apparterrebbero a “un’organizzazione terroristica” e avrebbero fatto della “propaganda terroristica”. Il governo islamo-fascista di Erdogan, con la coalizione AKP-MHP, risponde così alla crisi ormai sempre più evidente del suo potere. Il copione è lo stesso che il Governo aveva messo in scena nel 2016, con la rimozione dei sindaci eletti e la loro sostituzione con governatori inviati direttamente da Ankara. Anche stavolta, a questo colpo di mano del Governo si è associata una vastissima operazione di polizia, che ha portato al fermo e all’arresto di più di 400 persone, tutte attive a vario titolo all’interno dell’HDP.

L’HDP ha subito diramato un comunicato con il quale condanna quello che viene definito come un “colpo di Stato” civile, che continua la triste tradizione dei colpi di Stato militari. Nel comunicato, l’HDP ha fatto appello a tutte le forze politiche e sociali perché si mobilitino a difesa della democrazia e per il rispetto della volontà popolare espressa nelle elezioni del 31 marzo 2019. 

Il potere di Erdogan è oggi più fragile che mai.

Ancora prima che l’HDP pubblicasse il proprio comunicato, la sospensione dei sindaci dei tre capoluoghi curdi è stata duramente condannata dal neo-rieletto sindaco di Istanbul, Ekrem Imamoglu, del partito kemalista di orientamento socialdemocratico CHP.

Questa presa di posizione ha rotto l’isolamento politico a cui il governo Erdogan vuole sottoporre l’HDP, creando le premesse per una nuova situazione, aperta a evoluzioni inedite.

Nel rinnovare la propria solidarietá all’HDP, Rifondazione Comunista-Sinistra Europea invita i sinceri democratici a mobilitarsi e a prendere parte alle iniziative che verranno organizzate per dare risalto alla situazione di grave violazione dei diritti democratici in Turchia.

PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA – SINISTRA EUROPEA

Roma 20-8-2019

freehdp

PRIVACY



Sostieni il Partito con una

o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.