Ci ha lasciato Franco Porta, dirigente comunista

Ci ha lasciato Franco Porta, dirigente comunista

di Paolo Ferrero

Questa mattina, dopo una lunga malattia, ci ha lasciato il compagno Franco Porta, dirigente del Partito della Rifondazione Comunista e per lunghi anni segretario provinciale di Trento. Franco era un rivoluzionario, un militante determinato e felice di potersi battere per la giusta causa. Lo è stato nella sua attività politica e lo è stato nei confronti della sua malattia, che Franco ha combattuto negli ultimi anni, rifiutandosi fino all’ultimo di cedere. L’ottimismo naturale di Franco non era quello di un illuso ma l’ottimismo di chi è consapevole che senza il sogno non si potrebbe vivere e Franco ha passato la vita a “dar forma organizzativa al sogno”. Franco era un uomo di mare trapiantato in montagna, un ligure con una lunga esperienza politica maturata nel movimento operaio genovese. Aveva portato nelle vallate trentine oltre alla sua riconoscibilissima parlata, la grande esperienza politica di uomo di partito e di movimento, di militante comunista in grado di sviluppare positivamente ogni contraddizione.

Nel salutare Franco, nello stringerci ai compagni e alle compagne di Trento, un abbraccio ad Anna, la sua compagna, che in questi anni ha condiviso con Franco la buona e la cattiva sorte.

La terra ti sia lieve compagno Franco, continueremo la nella lotta per il socialismo, quela lotta che ha guidato tutta la tua esistenza.

 IMG-20171026-WA0005 (1)

 



Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID