Argentina. Dov’è Santiago Maldonado? Libertà per  Milagro Sala!

Argentina. Dov’è Santiago Maldonado? Libertà per Milagro Sala!

Santiago Maldonado è scomparso dal 1o agosto 2017 durante una manifestazione a sostegno delle popolazioni  Mapuche che rivendicano le terre usurpate dal Sig. Benetton. Santiago è ufficialmente un desaparecido dell’Argentina di oggi, e Milagro Sala, la leader sociale dell’organizzazione Tupac Amaru, fa talmente  paura che in fretta e furia è stata riportata in carcere, dagli arresti domiciliari.

Tutti “pericolosi terroristi”, così vengono descritti dall’attuale governo Macri, per realizzare manifestazioni e lottare per la riaffermazione dei diritti dei popoli nativi, che hanno subito durante i secoli sfruttamento ed emarginazione. In questi giorni le piazze in Argentina sono piene di persone decise a difendere le conquiste delle classi popolari ottenute durante i governi di Nestor Kirchner e Cristina Fernandez e che il governo Macri vuole azzerare.

Da mesi è partita una campagna internazionale che domanda dove sia Santiago, e  il governo fa orecchio da mercante. Numerose le manifestazioni soprattutto davanti ai negozi del Sig. Benetton in tutto il mondo, nuovo latifondista che ha richiesto l’intervento del governo argentino in difesa dei “suoi” possedimenti in Patagonia, mentre si nasconde dietro campagne pubblicitarie che usano un’immagine falsa di umanità, atta solo al raggiungimento del profitto più assoluto.

Santiago Maldonado non si cerca e non si trova, e Milagro Sala viene sequestrata e riportata in carcere: infatti, il giudice Pablo Pullen Llermanos  ha fatto in modo che  nè gli avvocati difensori, nè l’imputata  venissero a conoscenza in anticipo della sua decisione, violando così il legittimo diritto alla difesa per una accusa di cui non conosce la motivazione.

Ancora una volta diritti umani violati, sentenze revocate e atteggiamenti che ricordano le feroci dittature di non molti anni fa, un governo silente nonostante le richieste delle associazioni a difesa dei diritti umani e di migliaia di argentini che chiedono spiegazioni. Il governo presenta Milagro Sala come una pericolosa terrorista che si è arricchita alle spalle dei poveri, anche se con scarso successo.  Ma cosa possono inventarsi su Santiago Maldonado, un giovane che durante una manifestazione è stato arrestato dai gendarmi senza far più ritorno?

Il Partito della Rifondazione Comunista/Sinistra Europea esige dal governo Macri la cessazione  immediata delle  violazione dei diritti umani a cui stiamo assistendo, mentre continua a chiedere dove sia Santiago Maldonado e la liberazione di Milagro Sala.

Partito della Rifondazione Comunista/Sinistra Europea
Roma, 15 ottobre 2017


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID