Brasile: i golpisti all’assalto dell’Amazzonia. Il neoliberismo minaccia il polmone del pianeta

Brasile: i golpisti all’assalto dell’Amazzonia. Il neoliberismo minaccia il polmone del pianeta

Fortunatamente l’ultimo misfatto dei golpisti brasiliani, sostenuti a livello internazionale dagli stessi sponsor del rovesciamento del legittimo governo del Venezuela, ha trovato spazio anche sui grandi quotidiani italiani.

Dopo l’attacco ai diritti dei lavoratori e al sistema previdenziale, la cancellazione delle conquiste sociali dei governi di sinistra, le privatizzazioni delle aziende statali ora il governo Temer è passato direttamente all’assalto dell’Amazzonia.

Eccovi una rassegna stampa che dà l’idea di quali interessi erano dietro al golpe che ha sostituito la presidente eletta Dilma attraverso una procedura di impeachment incostituzionale:

Il Brasile cancella la grande riserva. L’Amazzonia fa spazio alle miniere

Il polmone verde della Renca è ricco di minerali. Gli ambientalisti: peggior disastro in 50 anni

http://www.corriere.it/esteri/17_agosto_25/brasile-cancella-grande-riserva-amazzonia-aperta-cercatori-d-oro-6d149862-8902-11e7-9e21-3852ec61e221.shtml#

Il Brasile cede l’Amazzonia ai mercanti globali dell’oro

Via libera del governo Temer alle trivelle nell’area protetta di Renca: “Faremo ripartire il Paese”. Gli ambientalisti: “Sarà una catastrofe”

 



Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID