Con la rivoluzione cubana, per la fine del Bloqueo e la restituzione di Guantanamo

Con la rivoluzione cubana, per la fine del Bloqueo e la restituzione di Guantanamo

Odg approvato all’unanimità alla direzione del Prc S.E. del 17 giugno 2017

Rispetto alle dichiarazioni del Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, fatte due giorni fa a Miami, il Partito della Rifondazione Comunista, ancora una volta esige la fine del bloqueo genocida che gli USA esercitano contro il popolo cubano, bloqueo che rappresenta il maggiore ostacolo allo sviluppo economico di Cuba. ​

Secondo il diritto internazionale, i rapporti tra le nazioni dovrebbero basarsi sul rispetto pieno della sovranità, in condizioni di eguaglianza e senza ingerenza negli affari interni degli altri Paesi. In questo senso, la restituzione al governo ed al popolo cubano della base navale di Guantanamo è una condizione imprescindibile per il rispetto del diritto internazionale. ​

Il Partito della Rifondazione Comunista ricorda che Cuba è un Paese che ha dato mostra di una enorme solidarietà a livello internazionale, in Asia, in Africa, in America Latina,  a partire dalla presenza di medici cubani nella lotta contro l’ebola, così come il conosciuto lavoro della “brigata Henry Reeves” contro i disastri naturali,​ presente in molti posti del pianeta, come ​Angola, Haití, Pakistan o ​Guatemala, sempre presente ed in prima fila quando qualche Paese ha sollecitato aiuti umanitari.

Infine segnaliamo che Cuba non costituisce, né mai costituirà nessuna minaccia per la sicurezza degli Stati Uniti. Reiteriamo ancora una volta il nostro appoggio alla rivoluzione cubana, e la nostra solidarietà militante al popolo di Cuba, che soffre direttamente gli attacchi alla sua libertà ed indipendenza da parte degli Stati Uniti.

 
Bl


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID