Ricominciamo dal NO(i) per una politica in comune – domenica 11 dicembre a Roma

Ricominciamo dal NO(i) per una politica in comune – domenica 11 dicembre a Roma

Un appello scritto prima del voto che alla luce del risultato acquista un’importanza ancora maggiore. C’è una domanda politica dal voto che la sinistra che ha votato NO deve saper raccogliere. Abbiamo difeso la costituzione, il nostro impegno deve essere applicarla. Per questo serve la sinistra, per questo bisogna continuare ad impegnarci anche dopo il voto. Ci vediamo domenica.

DAL VOTO DEL 4 DICEMBRE
UNA SPINTA PER UNA POLITICA COMUNE

“… un’occasione d’incontro collettivo, dove poter valorizzare il protagonismo di tanti e tante che hanno partecipato alla battaglia referendaria, chiamando tutti noi a riflettere, discutere, ragionare, progettare il nostro futuro…”

————————–——-

Il voto del referendum costituzionale del 4 dicembre inciderà nel futuro del nostro paese. Noi abbiamo scelto, convintamente, il No per contrastare lo snaturamento dei fondamenti della democrazia: nei suoi assetti istituzionali, come nei suoi principi ideali.
E’ un No per la Costituzione, volto non a una difesa statica, ma a valorizzare la sua cultura giuridica e la sua visione della convivenza sociale; ed impegnarci ad attuarla compiutamente.
Non un riflesso di retroguardia, dunque, ma uno slancio, una tensione che si propongano di aiutare il paese a diventare più e non meno democratico, più giusto e non così diseguale, più generoso e accogliente e non angusto ed egoista, più rispettoso delle differenze e delle autonomie e non autocratico e prepotente. Dove la politica non sia subordinata all’interesse economico, dove si rispettino i diritti e si contrasti ogni forma di sfruttamento, dove le risorse e i patrimoni pubblici non si consegnino alla speculazione privata, dove la cultura e l’istruzione vengano coltivate ed esaltate e non mortificate e sciupate. Dove insomma si ritrovi il senso di una cittadinanza consapevole, che possa partecipare alla vita politica ed esercitare le proprie libertà.
Ci siamo ritrovati/e in <<Politica in comune>>, per costruire insieme le motivazioni e le modalità di un impegno non scontato, nel pieno di una deriva conformista, di uno sgraziato risucchio populista. Riteniamo prezioso ogni contributo, a partire da noi, in grado di riunire e non disperdere le diverse esperienze politiche e desideriamo consolidare ed allargare la rete di una politica in comune per imprimere un cambiamento democratico nel nostro paese. Un cambiamento sempre più necessario, di fronte all’involuzione politica e culturale che attraversa il mondo, e da cui l’Italia non è immune.
Sentiamo quindi l’esigenza di mettere a disposizione un’occasione d’incontro collettivo, dove poter valorizzare il protagonismo di tanti e tante che hanno partecipato alla battaglia referendaria, chiamando tutti noi a riflettere, discutere, ragionare, progettare il nostro futuro. Al di là dell’esito del referendum riteniamo comunque necessario un confronto politico che raccolga le nostre energie e le nostre intelligenze, per provare a delineare nuovi percorsi da condividere.
Abbiamo contribuito alla battaglia referendaria raccogliendo la disponibilità di centinaia di amministratori locali e di associazioni, movimenti ed esperienze sociali. Con lo stesso sentimento unitario, vi proponiamo di incontrarci l’11 dicembre a Roma, in un’assemblea che vorremmo ancora più inclusiva e partecipata. Con la speranza che tutti i nostri No possano trasformarsi in una “politica in comune”.

Giorgio Airaudo, Fabio Alberti, Maria Luisa Boccia, Stefano Fassina, Adriano Labbucci, Giulio Marcon, Sandro Medici

promosso da “Le città in comune” e “La sinistra di tutt@”
ricominciamodanoi.wordpress.com

Tra le prime adesioni:
Anna Falcone, Luigi Ferrajoli, Tomaso Montanari, Gaetano Azzariti, Claudio De Fiores, Vezio De Lucia, Sebastiano Aceto , Ciccio Auletta, Andrea Baranes, Imma Barbarossa, Roberta Calvano, Martina Carpani, Giusto Catania, Elena Coccia , Michele Conia, Antonello Falomi, Andrea Ferroni, Francesca Fornario, Elettra Deiana, Barbara Evola, Tommaso Fattori, Monica Frassoni, Nicola Fratoianni, Monica Di Sisto, Ida Dominijanni, Paolo Ferrero, Carlo Galli, Alfonso Gianni, Chiara Giorgi , Sergio Giovagnoli, Gianpaolo Lambiase, Stefano Lugli , Nando Mainardi , Massimiliano Manfroni, Maurizio Marcelli, Elena Mazzoni, Giorgio Mele, Lidia Menapace, Filippo Miraglia, Roberto Musacchio, Grazie Naletto, Silvia Niccolai, Alessio Pascucci, Antonello Patta, Livio Pepino, Bianca Pomeranzi, Giovanni Principe, Michele Prospero, Marco Ravera , Marco Revelli, Claudio Riccio, Giulia Rodano, Massimo Rossi , Federico Santi , Bia Sarasini, Massimo Torelli, Raffaele Tecce, Walter Tocci, Andrea Torti, Sara Visintin, Vincenzo Vita, Riziero Zaccagnini

https://www.facebook.com/events/1045667198893158/

ricominciamo da noi

 

 





 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.