Lo Stato turco ha massacrato 60 civili usando armi chimiche

Lo Stato turco ha massacrato 60 civili usando armi chimiche

Un altro massacro dello Stato turco contro i curdiDa due mesi davanti agli occhi del mondo lo Stato turco sta conducendo un massacro sistematico a Cizre. Decine di migliaia di civili sono stati oggetto di pesanti bombardamenti e di uccisioni nelle strade.

Per diversi giorni le forze dello stato hanno bombardato diversi edifici al cui interno si trovavano civili feriti, ora hanno uccisi quasi 60 persone usando armi chimiche.
Secondo rapporti da Cizre le persone sono state uccise da armi chimiche e i media del governo dell’AKP (TRT-News) ne hanno dato notizia annunciandolo come una vittoria.
Di fronte alla significativa resistenza del popolo curdo lo stato fascista dell’AKP ha commesso un genocidio a Cizre, mettendo in atto metodi non etici e illegali.


• Chiediamo all’UE e all’ONU di dichiarare con urgenza sanzioni militari ed economiche contro la Turchia.

• Chiediamo che la Turchia venga processata per i suoi crimini di guerra e contro l’umanità.

• Chiedamo a tutte e tutti di mostrare solidarietà con il popolo curdo.

Ufficio di Informazione del Kurdistan in Italia UIKI

cizre2 

cizre1

cizre 7

tunc

Tra le persone giustiziate la scorsa notte dallo stato turco a Cizre, c’era Mehmet Tunç, copresidente dell’assemblea popolare di Cizre. Sequestrato per due settimane con altri 30 civili nel seminterrato di un edificio circondato e bombardato dall’esercito turco, aveva detto: “se lo stato turco ci ammazza, quelli che hanno mantenuto il silenzio non vengano a piangere sulla nostre tombe”.