Honduras, Rifondazione condanna l’assassinio della compagna Margarita Murillo, dirigente e attivista, portavoce delle rivendicazioni dei contadini honduregni

Honduras, Rifondazione condanna l’assassinio della compagna Margarita Murillo, dirigente e attivista, portavoce delle rivendicazioni dei contadini honduregni

Lo scorso 27 Agosto a Villanueva, nel Nord dell’Honduras, è stata assassinata Margarita Murillo, membro della Direzione Nazionale del Fronte Nazionale di Resistenza Popolare  (FNRP) e co-fondatrice del partito Libertad y Refundación (Libre).

Instancabile attivista e portavoce delle rivendicazioni dei contadini, dirigente della Centrale Nazionale dei Lavoratori Agricoli (CNTC), Margarita è stata uccisa da tre uomini a volto coperto che le hanno sparato mentre stava coltivando la sua terra.

Recentemente stava seguendo alcune pratiche relative alla legalizzazione di terre occupate, presso l’Istituto Nazionale Agrario. Da troppo tempo, infatti,  in Honduras si assiste al fenomeno dell’accaparramento di terre da parte dei grandi latifondisti, in detrimento dei diritti dei contadini e dei loro titoli di proprietà, ritenuti nulli.

Nemmeno il sequestro del figlio Samuel, di 23 anni, lo scorso 26 luglio ad opera di militari honduregni (che lo hanno prelevato direttamente a casa sua e di cui non si hanno ancora notizie), ha impedito a questa donna straordinaria di continuare la sua battaglia.

Ancora una volta, assistiamo ad un atto che testimonia la violenza che regna in Honduras, intensificatasi dal colpo di Stato del 2009, e che mira ad eliminare qualsiasi resistenza. Ad oggi, sono circa  200 i contadini assassinati e più di 700 quelli sotto processo nei tribunali, “colpevoli” di esigere una giusta re-distribuzione della terra. Una violenza scatenata dalle forze dell’ordine del regime, che ha militarizzato il Paese,  criminalizzato le lotte sociali e represso l’opposizione, anche utilizzando il crimine organizzato ed il paramilitarismo degli squadroni della morte colombiani.

Il Partito della Rifondazione Comunista-Sinistra Europea (PRC-SE) esprime le più sentite condoglianze alla famiglia di Margarita Murillo, si unisce alle voci internazionali di condanna per l’assassinio,  e rinnova la sua totale solidarietà al Partito Libre ed a tutti i militanti che quotidianamente sono vittime di minacce e repressione.

Il PRC-SE si unisce alle richieste internazionali di giustizia, mentre esige  una rapida investigazione ed il castigo degli esecutori e dei mandanti di questo ennesimo brutale omicidio.

 

1 Commento

  1. benedetta buccellato

    Mi unisco al cordoglio per la scomparsa violenta di un’autentica compagna e mi auguro che il suo figliolo possa essere rilasciato al più presto.

    Registrati per ricevere gli aggiornamenti e la Newsletter

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− 3 = tre

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID