Juncker, Ferrero: drammatico segnale di continuità delle politiche neoliberiste

Juncker, Ferrero: drammatico segnale di continuità delle politiche neoliberiste

di Paolo Ferrero – La scelta di Juncker quale presidente della Commissione Europea rappresenta un drammatico segnale di continuità nelle politiche neoliberiste, vero denominatore comune unificante tra popolari e socialisti. Juncker impersona più di chiunque altro le politiche di austerità, quelle politiche che oggi Renzi maschera dietro la flessibilità, parolina magica che significa accettare obiettivi sbagliati discutendo solo sul modo in cui si realizzano. La scelta di governare l’Europa con la grande coalizione è una scelta strategica, che risponde agli interessi e ai voleri dei potentati europei e che ha nel TTIP, il Transatlantic Trade and Investment Partnership – le cui trattative sono completamente segrete -, il vero obiettivo di legislatura.


Sostieni il Partito con una



 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione






o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.