Rifondazione domani, 12 aprile, in piazza contro il piano casa, il jobs act e l’austerity, contro il governo e per i diritti delle persone

Rifondazione domani, 12 aprile, in piazza contro il piano casa, il jobs act e l’austerity, contro il governo e per i diritti delle persone

Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Fabio Amato, responsabile Esteri Prc e candidato dell’Altra Europa con Tsipras al Centro ed Eleonora Forenza, della segreteria nazionale del Prc, candidata de L’Altra Europa con Tsipras al Sud, parteciperanno domani, sabato 12 aprile, al corteo nazionale previsto nel pomeriggio a Roma, da Porta Pia.

«Rifondazione Comunista – dichiara Ferrero – aderisce e parteciperà domani, 12 aprile, alla manifestazione nazionale lanciata dai movimenti contro il piano casa, il jobs act e l’austerity, contro il governo Renzi. Saremo nuovamente in piazza coi movimenti, i sindacati di base, i comitati che giustamente chiedono il rispetto di diritti fondamentali come quello alla casa: invece di sprecare soldi in opere inutili come la Tav, il governo faccia un piano per il lavoro e fermi gli sfratti».

76 Commenti

  1. Partito Comunista. Elezioni Europee 2014
    17 aprile 2014 di csp

    La lista Partito Comunista (fondato da Marco Rizzo – nds) è stata presentata per le Elezioni Europee 2014. Ora siamo venuti a conoscenza di provvedimenti di ricusazione. Abbiamo immediatamente fatto ricorso presso l’Ufficio elettorale centrale presso la Corte di Cassazione. La battaglia per ricostruire il Partito Comunista in Italia passa anche, ma non solo, con la presenza nelle istituzioni, sempre con il nostro nome, il nostro simbolo e la nostra bandiera. Non siamo disponibili a barattare la nostra identità per una qualsiasi poltrona.

  2. Evidentemente ho frainteso giacomo, anche perchè ci sono vari provocatori che “rubano” i nomi dei compagni e poi fanno appunto interventi simili.
    Non per niente mi sono scelto un nick difficile da “depredare”…
    Mi scuso quindi con giacomo, però un’ altra volta magari giacomo aggiunga in fondo al suo commento ironico una frase tipo:
    Scherzavo compagni
    o giù di lì, altrimenti sembra una provocazione fatta ad arte e qualcuno ci casca (me compreso) e risponde come si risponde ai provocatori, cioè mandandoli a quel paese…

    • Se alla fine metto “scherzavo” non c’ è gusto! Mi piace pensare che ci sono dei provocatori dilettanti (credo dilettanti, perché se li pagano buttano veramente i soldi al cesso) che cercano di usare il cervello invano.

  3. radio Londra

    Messaggio in codice bianco: ” modem e aurora boreale ” oltre a banali troll e provocatori incalliti sono gravemente affetti da pericoloso virus anticomunista a prescindere e per partito preso … Si consiglia XDWCTR

  4. A me sembra che il fine ultimo degli organizzatori di questa manifestazione sia quello di acchiappare voti in vista delle europee, ed infatti è stata fatta proprio a ridosso delle elezioni europee. Per questo io ritengo che sia stata una manifestazione sterile di risultati, dal punto di vista di classe, perché non preceduta da altre azioni politiche significative.

    • la congiura degli eguali

      ma scusa, in che mondo vivi se affermi che il 12 aprile sia stato organizzato in funzione delle europee; il 12 aprile è stato voluto dai senza casa, ed è lo sbocco di una stagione di lotte dell’autorganizzazione; non mischiamo quindi il diavolo e l’acqua santa; ce ne fossero di comitati autorganizzati per ogni bisogno sociale; la sinistra di classe farebbe davvero innumerevoli passi avanti; “che cento fiori fioriscano, che cento scuole di pensiero gareggino!”.

  5. Se volete perdere quella briciola di dignità personale che vi hanno lasciato, andate con Sel ; se volete rincoglionirvi come il troll Salvatore, andate pure con Sel.

  6. Se volete uscire da questo equivoco, venite a SEL.
    Con SEL potrete stare tranquilli, è un partito ragionevole che ha sempre preso le distanze da tutte le forme di violenza, in un modo inequivocabile.
    La giustizia sociale non si ottiene con la violenza di piazza, fatta passare per rivoluzionaria, a cui certi comunisti inneggiano.

  7. Vernaghi-sez PRC Bergamo

    C’è un solo sistema per uscire da questo equivoco.
    Tutte le forze antagoniste e della sinistra alternativa (centri sociali no global ecc)
    BISOGNA CREARE UN SERVIZIO D’ORDINE COME AVEVA IL PCI
    FORTE, AUTOREVOLE, CAPACE DI PREVENIRE LA VIOLENZA, MA ALL’OCCORRENZA DI CACCIARE A PEDATE CHI ALL’IMPROVVISO SI MASCHERA ED INIZIA LA GUERRIGLIA.
    ISOLARLI A TAL PUNTO CHE POI VEDIAMO SE LA POLIZIA E’ CAPACE DI ARRESTARLI O LI LASCIA FARE PERCHE’ GLI FANNO COMODO…

    ORGANIZZIAMOCI IN QUANTO UN CORTEO DEGLI ANTAGONISTI PACIFICO FA RIFLETTERE CHI LO VEDE…
    che messaggio è passato invece ? Che quando c’è un corteo degli antagonisti si vede sicuramente violenza petardi rumori e fumo, ma niente arrosto, niente concetti, nessun progetto o idea.

    Compagni, isoliamo i violenti tra noi o smascheriamoli, o ci annienteranno

    • Certamente un serio servizio d’ ordine riduce al minimo il pericolo di infiltrazioni. Speriamo che la paura di qualche petardo non induca a non esercitare il diritto a manifestare. Il problema nasce se si riducono le manifestazioni non se si aumentano. Più si aumentano più la gente la troverai dalla tua parte. Naturalmente, ovvio, con la dovuta serietà organizzativa. Negli anni 60/70 le manifestazioni erano enormi e le provocazioni (anche di estrema gravità) sono state sempre organizzate.

      • aurora boreale

        Negli anni 60/70 c’era il pci, e questo perchè c’era l’urss.
        E’ tutto crollato, finito.Le cose cambiano.Oggi al posto del ’68, ci stanno dei grillini.
        Molti studenti votano grillo, poi ci sono operai che votano lega, e le proteste (seguite da più persone) sono quelle come i forconi.

        • Sole Equatoriale

          ” Negli anni 60/70 c’era il pci, e questo perchè c’era l’urss”. Il PCI c’era perchè era un PARTITO organizzato ed era presente nel più sperduto angolo del paese ed era collegato alle aspirazione ed ai bisogni delle masse popolari. Per questo dirigenti felloni( i cosidetti quarantenni della fine degli anni ottanta) hanno fatto di tutto per distruggerlo per passare all’altra sponda. Il grande Pasolini definiva il PCI “l’unica cittadella pulita” nel mare magnum del pensiero statunitense montante.

        • Quindi, giustamente, è bene che le manifestazioni aumentino e si organizzino. Dato che il mondo cambia, ovvio, continuerà a cambiare. C’è chi dura nei secoli e chi il tempo del grillismo (forse il meno peggio), il renzismo, il piddismo, il berlusconismo, ecc.. ecc.. che sarebbero amenità se non portassero alla disintegrazione della società.

  8. L'Arte Del Pensiero

    In parte sono provocatori pagati, ma ci sono anche frange violente del movimento e persone disperate non possiamo negare la realtà.
    Questo è un sistema che emargina, la vera opposizione, non e consentita, e mantenere i nervi saldi non è facile, specialmente quando ti vengono rinnegati tutti i diritti.
    La gente è incaz… ed ha piena ragione di esserlo, non solo ci hanno tolto il futuro, ma non si riesce nemmeno a vivere il presente.
    Queste persone non hanno rappresentanza politica, sono stati abbandonati da tutti.
    Mi rivolgo ai moderati, ma quando ti tolgono il lavoro, la casa, i mezzi minimi di sussistenza, o ti organizzi nelle lotte oppure vai a fare il barbone, se qualcuno conosce qualche altra alternativa si faccia avanti!
    I violenti non sono quei ragazzi e quelle persone disperate che sfogano la propria rabbia, è vero sbagliando, ma chi sbaglia di più sono i politici cialtroni d’Italia tutti nelle stesso calderone destra e sinistra.
    Sono stato sempre e continuerò a farlo al fianco degli ultimi, anche quando sbagliano, vorrei vedere voi in quelle condizioni, io dico che avreste fatto di peggio.

    • la congiura degli eguali

      concordo con te, ecco perchè ritengo non più rinviabile il soggetto politico unitario dei comunisti, per non lascare soli i giovani e gli emarginati, per impedire che le manifestazioni si trasformino nelle mattanze programmate, dal potere della borghesia; vedere le foto che immortalano il cinismo delle forze del disordine costituito, cinismo odioso e sadico contro i giovani, deve indurre i comunisti alla ricerca dell’unità di intenti; le elezioni per eleggere i parlamentari sono di secondaria importanza.

      • Vernaghi-sez PRC Bergamo

        quello che è successo ieri a Roma, pur se comprensibile non è giustificabile.
        I compagni non devono fare l’errore (già commesso in passato con i fiancheggiatori br) di solidarizzare con le frange violente.
        Non le dobbiamo rappresentare, esse sono l’anticomunismo personificato.
        Non posso dire con certezza se sono i servizi che si infiltrano per far credere che le manifestazioni degli antagonisti sono violenza pura senza costrutto, oppure se veramente tra gli antagonisti ci sono imbecilli di tale portata da non capire che questi atti servono solo ad allontanare il proletariato ed i lavoratori dalle idee comuniste e di sinistra alternativa

        • Il bergamasco

          Vernaghi….certo che c’è bisogno di organizzare un servizio d’ordine per difendersi dagli infiltrati…..ma ormai tanti disperati per le condizioni miserabili in cui sono stati ridotti dal pd e dalla destra(le due ali del capitalismo)si sono rotti le palle anche perchè non c’è nessuna forza politica organizzata egemonica e riconosciuta che da speranza…

      • L'Arte Del Pensiero

        Rispondo prima a Congiura e poi a Vernaghi.
        Questo è quello che tutti noi compagni di base diciamo ormai da sempre.
        Purtroppo i dirigenti non sono d’accordo con noi, tutti i comunisti e principalmente i leader, le avanguardie, i quadri devono fare un passo indietro, gettando nella spazzatura tutti dogmi e fare un manifesto comune di lotta negli interessi dei lavoratori, precari disoccupati ecc.
        Solo da qui può nascere il partito dei lavoratori e i suoi dirigenti.
        A te Vernaghi voglio dire un paio di cose:
        Dalle mie parole non traspare una giustificazione verso chi in modo organizzato parte armato solo per fare casino, il mio è un discorso molto diverso, se la polizia attacca ci si deve difendere.
        Ho detto che è sbagliato, ma posso comprendere, chi è emarginato e non ha alternative di uscire fuori dalla tenaglia della povertà, alla quale hanno contribuito un po’ tutti.
        Contro queste persone è stata fatta violenza dallo Stato e anno tutti i diritti di essere arrabbiati.
        Spero che converrai con me: chi è caduto in disgrazia è stato lasciato solo, questo caro compagno non è nulla, la violenza chiama violenza, lo Stato sociale verrà spazzato via e a soffrire saranno i più deboli e non credo che la loro dignità si accontenti di un pasto alla caritas.
        Sono stati lasciati allo sbaraglio per troppo tempo, non basta aderire a una manifestazione per ripulirsi la coscienza.
        Per riunire i comunisti e adesso mi riferisco anche a Congiura, bisogna lavorare dentro i movimenti e cercare di guidarli in una strada che non è lo scontro frontale ma organizzazione e alleanze e quando serve e si ha la forza, bisogna anche mostrarla.

    • E’ sostanzialmente vero. Quindi è bene rafforzare i servizi d’ ordine (o di autotutela, termine che non mi piace), ma comunque è quasi impossibile eliminare completamente le provocazioni. E’ estremamente facile trovare dei disperati ricattabili che si possono prestare a delle provocazioni. Starei però attento a non cadere in un’ altra trappola. Cioè pensare che tutti i poliziotti stiano dall’ altra parte. Certo, come tanti giovani frustrati, possono facilmente perdere il controllo, ma se ci pali uno ad uno ti accorgi che la realtà può essere diversa. Quindi è bene fare un approfondito ragionamento politico.

      • aurora boreale

        Vari polizziotti hanno solidarizzato con i forconi mesi fa, ma appunto, tra i forconi non c’è, per fortuna, la sinistra comunista antagonista.

        • Sole Equatoriale

          Certamente…solidarizzavano con i forconi perchè erano fascistoni entrambi…come te del resto….

      • Alcune centinaia di poliziotti hanno solidarizzato con i manifestanti a Genova 2001. Se il problema è tutto lì.

        • aurora boreale

          Un centinaio di migliaia di polizziotti solidarizzano generalmente con manifestazioni simili ai forconi, che rappresentano il popolo in Italia, e non i comunisti.Quello che è successo con i forconi, dove i polizziotti hanno “mostrato” la loro solidarietà, è stato comunque un fatto inabituale (per il fatto di averlo “mostrato”), una novità, per questo se ne è parlato molto.La polizia ha un po’ attenuato ciò, dato che la polizia deve essere “neutra”.Ma si sa da che parte va la solidarietà della polizia, dei polizziotti in genere, dalla parte del popolo italiano, e non dei comunisti.

          • Inverno boreale

            Ma di la verità aurora boreale ho…. la vaga impressione che tu sei contro i comunisti perchè sei un padrone eunuco.

      • aurora boreale

        Esiste un fatto che non può essere negato, che è anche un fatto di “abitudine” ed un fatto “culturale”, i comunisti sono sempre stati schierati contro i polizziotti.
        Le forze dell’ordine devono mantenere l’ordine a prescindere da chi manifesta, ma il fatto è che i comunisti hanno sempre usato slogan contro i polizziotti, cosa che non fanno altri manifestanti, populisti e di destra.
        Quindi è evidente che i polizziotti nella grande maggioranza (ed è anche un fatto di abitudine), quando solidarizzano, tendeno certamente a solidarizzare (che lo mostrino o meno) con manifestanti “più a destra”, o “populisti”, certo non con i comunisti.Ed è del tutto evidente.

  9. Maduro ha iniziato le consultazioni con le opposizioni, con quelle più disponibili (non le frange, ovviamente, degli assassini istruiti all’ estero). Naturalmente avrà pensato che il Venezuela rischia di scontrarsi con un blocco di interessi interni, ma soprattutto esterni, potentissimi. E suppongo avrà pensato anche: converrà arrivare allo scontro frontale (con gli enormi rischi conseguenti sulla pelle di un popolo) o è meglio, al limite, rallentare un pò il percorso e, con l’aiuto dei paesi sud americani democratici, che non hanno voglia di tornare a essere “cortile di casa”, cercare di dividere l’ opposizione, ben sapendo che gran parte dell’ opposizione non ha interesse a trascendere in forme violente?
    Quindi è meglio affermare subito Maduro è un traditore, perché è più semplice e, appunto, ragionare fa stare male, oppure, è meglio affermare, “mi spiace un rallentamento del processo rivoluzionario, ma intanto, ha fatto bene a fare così?”.

  10. Chissà se alcuni provocatori sono solo stupidi o svolgono semplicemente un compito per qualche ufficio. Nel secondo caso chi ci mette dei soldi mi pare che, sostanzialmente, li butti via.

  11. la congiura degli eguali

    bene ha fatto rifondazione ad essere in piazza per solidarizzare con i senza casa; la casa è un diritto, e sarebbe un diritto anche se la costituzione nonn lo avesse previsto nell’art.3: “è compito della repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione ditutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del paese.” rifondazione quindi partecipando alla lotta dei senza casa ha voluto rimarcare di stare dalla parte di chi viene privato di un diritto costituzionale; l’ennesimo governo criminale democristiano, governo clerico fascista, disconosce la costituzione è la sta cancellando per la restaurazione del dispotismo della borghesia ladrona, trovando nel vuoto a perdere di firenze, il fantoccio da telecomandare per il rimbambimento mediatico, utilizzando tutto il marciume giornalistico cortigiano del fù bel paese; giornalisti vili e servili, senza alcuna dignità ed amor proprio; fogna umana che esalta e sostiene i nazifascisti ukraini, e bolla sempre e comunque come violenti coloro che in italia lottano per conquistare i diritti, fra i quali quello di avere una casa decente; non pretendono mica una casa di lusso, che si affacci sul colosseo come quella di scajola, che era proprietario della lussuosa casa, dirimpetto all’anfiteatro flavio appunto; gli avevano regalato quella umile dimora senza che ne fosse a conoscenza; probabilmente era stata posta li dagli angeli del paradiso, come avvenne con la casa di loreto nel 10 dicembre del 1924.

  12. Bravo Ferrero, dopo aver aderito alla lista Tsipras per le Europee adesso si è accodato ai teppisti ed ai violenti che usano le manifestazioni per spaccare vetrine e sfogare la loro rabbia.

    In un giorno solo la lista Tsipras ha perso almeno 2-300000 voti, avanti così che riusciamo a non entrare in parlamento anche questa volta.

    Ah! dimenticavo che il PRC lavora per la rivoluzione, che sta covando sotto le ceneri, non è vero?

    • solo ferrero ha appoggiato questa manifestazione, e non credo avesse l’autorizzazione a parlare anche per la lista Tsipras.
      Credo (e spero) che Tsipras non si voglia sporcare le mani con questa gente

    • Io, per evitare di perdere voti, come si capisce che qualcuno (sinceramente teme- si capisce subito che c’è gente angosciata per questo) e per evitare che qualcuno (sicuramente comunista e non qualche disperato ricattabile) faccia perdere i voti suddetti, lanciando uova, propongo di proibire tutte le manifestazioni, così la finiranno di tirare le uova vicino ai ministeri. Così imparano. Bisogna saper essere democratici come i manifestanti di piazza Majdan che sparano dai tetti sulla gente ed occupano i ministeri per 3 mesi. Oppure che bloccano i quartieri di Caracas per settimane. Quella si che è gente affidabile e democratica. Complimenti ai sinceri democratici che si cimentano su questo sito.

    • Gaetano Bresci

      Dovresti fare la fine di Umberto I

  13. mi piacerebbe, che , alle prossime manifestazioni,ogni manifestante,abbia un cartello con su scritto “SONO UN TERRORISTA”!!!!.certo,a tutti i compagni/e,che hanno manifestato, e che manifesteranno, cercate di “buttar fuori dai cortei”, quei “infiltrati fascisti”,pagati da chi detiene il potere…….!

    • la congiura degli eguali

      quando al ministero dell’interno giunge notizia di manifestazioni nazionali di lotta, subito si mette in moto la macchina repressiva organizzando per tempo anche le provocazioni, pe poter intervenire con la solita violenza storica che caratterizza tutti i governi clerico fascisti democristiani; dal governo tambroni del 1960 ad oggi la storia si ripete con cronometrica puntualità; la dittatura della borghesia non ammette contestazioni, e se necessario, ricorre alle stragi di stato, ed in italia di stragi di stato fasciste dal 1969 ad oggi ve ne sono state numerose; è normale quindi che il ministero dell’interno, tutto intento ed impegnato per reprimere chi non ha un futuro di diritti, si lasci scappare dell’utri, il democraticissimo ex senatore dell’utri, collega parlamentare di berluconi ed angelino alfano, il democristiano angelino alfano, che per essere coerente al cristianesimo erige muri per ostacolare gli immigrati; con alfano già segretario del pdl e con berlusconi condannato in nome del popolo italiano, il pd meno elle si trova in perfetta sintonia nel cancellare la costituzione antifascista; il 25 aprile prossimo i comunisti devono dimostrare con determinazione, che la libertà donataci dai partigiani, non potrà mai essere messa in discussione dal neofascismo targato pd.

  14. come al solito i balordi a Roma si sono fatti riconoscere…
    Delinquenti comuni che si spacciano per contestatori.
    Gli incappucciati andrebbero incarcerati 20 anni.
    Tra le proteste la più ridicola è quella contro il nuovo ordinamento che non consente di prendere la residenza a chi occupa abusivamente le case…
    E CI MANCHEREBBE PURE !!
    In america arriva la polizia 5 minuti dopo l’occupazione e ti porta in galera. Ma quando ci diventiamo così civili noi, manco fra 100 anni !!!
    L’unica cosa che mi consola è che uno di questi balordi ci ha rimesso la mano per far esplodere un petardo. Ben gli sta !!

    • Ancora una volta dimostri la tua miseria morale. Saresti stato tra coloro che hanno crocefisso Cristo, e avresti gridato “ben gli sta, non si rovesciano i banchi nel tempio”.

      • veramente il peruviano stava tirando una…bombetta.
        comunque coloro che hanno manifestato ieri, e lo avevo detto e lo si sapeva, sono balordi, delinquentelli senza cervello e senza idee, tifosi ultras buttati orfani di stadi in cui esercitare violenza.
        Sono la feccia dell’umanità, quello che mi indigna è che la polizia ne ha arrestati 5 e non 500 !!!
        prendete le distanze da questa marmaglia, ma come ve lo devo dire!
        Siete l’unico partito che ancora appoggia queste …pagliacciate mascherate da cortei a favore dei delinquenti, ovvero di chi occupa abusivamente le case, insomma ma la legalità per voi è un valore o una parola vuota?
        Quello che mi rincuora è che la nuova opposizione, ora che terminerà la parabola berlusconiana, sarà M5S i quali con la violenza di piazza non vogliono averci nulla a che fare.
        Su questo (e solo su questo) un bravo a Grillo che almeno non cavalca la criminalità di piazza !

        • Gli infiltrati che servono a screditare le manifestazioni li conosciamo benissimo, e sono mandati lì apposta. Ciò non toglie che gioire perchè uno si fracassi una mano è squallido…che dovresti fare allora per tutti quelli che ogni giorno gettano su civili inermi bombe vere…quelle che ammazzano?

          • era un modo di dire dai !
            solo una cosa ti posso dire: meglio che si fa male chi la sta tirando che un poveraccio che la riceve in testa senza colpe.

          • …stai prendendo le distanze dalla violenza di piazza ?
            Dillo apertamente ed onestamente.

          • Certo, mentre tu dalla violenza del potere non la prenderai mai. La violenza di piazza ha senso solo se è rivoluzionaria, l’altra è infiltrata ad arte dal potere.

            Il pane dei bisognosi è la vita dei poveri, è un sanguinario chi li deruba di esso. ECCLESIASTE
            Salomone era animato da una filosofia diversa da quella che troviamo in genere nel vecchio testamento.
            Ovvio che, per la proprietà transitiva, la cosa vale anche per un altro bene primario come la casa.

          • Anch’io scherzo Modem, applicherei la legge del taglione, il peruviano ha perso la mano e a te sarebbero da tagliare i c. Oni ….

    • nonsonofrufru

      Scusa modem ma ancora continui a prendere pali di carne nel c.lo? Direi di si…sei un noto omosessuale….

    • Ancora modem?

      ciao ricc…….hiòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòò

  15. e degli animali. (quello che manca)Non posso mettere MI PIACE perché tra i valori de l’ALTRA EUROPA con Tsipras (Anti-austerità, ecologia, solidarietà, equità, apertura) NE MANCA UNO ESSENZIALE che si interseca, come gli altri, nei rapporti di vita (quei rapporti che non devono essere conosciuti secondo la morale dettata dai POTENTI: IL DOMINIO E LO SFRUTTAMENTO DI POCHI UOMINI, LAICI E RELIGIOSI, SULLA MASSA UMANA E SULLE ALTRE FORME DI VITA, RESE SCHIAVE SOLO PER MANTENERE I LORO PRIVILEGI.
    E mi spiace che la lista Tsipras lo tenga nascosto, come fanno tutti gli altri partiti dalle radici cristiane e non): si tratta del RAPPORTO INTERSPECIFICO ossia dell’ETICA nel rapporto con gli ALTRI ANIMALI, quasi che l’etica sia una competenza della SOLA CHIESA CATTOLICA E CRISTIANA e non anche dell’EDUCAZIONE LAICA.
    Nel file allegato ho elencato i molti effetti negativi causati dall’assenza di questo fondamentale valore che, se assunto assieme a tutti gli altri proposti, cambierebbe le modalità di vita degli esseri del pianeta con effetti benefici per tutti. A malincuore voterò Tsipras in quanto nessun altro partito mi rappresenta, ma non posso nemmeno permettere che gli altri partiti continuino a fingere di occuparsi di animali, perché se così fosse dovrebbero rovesciare i paradigmi del sistema: abbattere lo sfruttamento, eliminare l’accumulazione del profitto, redistribuire il reddito, sviluppare l’etica interspecifica: in pratica attuare i VALORI DI GIUSTIZIA TRA LE SPECIE, DI SOLIDARIETÀ E DI RESPONSABILITÀ TRA GLI UMANI e applicare il PRINCIPIO DI UGUAGLIANZA DEI DIRITTI FONDAMENTALI COME LA VITA, IL BENESSERE E LA DIGNITÀ DI SPECIE, in senso universale.

    • leninista-stalinista

      la lista tsipras e’ l’ennesima truffa elettorale.Fuori dall’UE,dall’euro e dalla nato.Questa europa va distrutta,perche’ non e’ stata voluta dai popoli ma dai banchieri internazionali che vogliono un unica società fatta di debitori e creditori.Anche se vince la lista anticomunista tsipras l’europa e’ sempre la stessa organizzazione imperialista,ultraliberista e guerrafondaia come i suoi proggetti d’espansionismo in Ucraina e in eurasia!

      • Penso che Tsipras, anche solo perchè viene da un paese che è stato massacrato e inserito in certe logiche di potere degli imperialismi, (come l’Ucraina) miri a politiche diverse da quelle della Troika. Che poi si possa fare meglio è probabile, ma che si possa anche non fare nulla cercando di fare di più è ancora più probabile. L’importante sarebbe riuscire a invertire certe politiche sostituendole con altre antiliberiste e antiimperialiste, in questo divenire gli sbocchi poi potranno essere più o meno avanzati. Ma certe aspirazioni velleitarie e fuori dalla realtà delle cose rischiano di essere solo inconcludenti.

      • Sono tentato di darti ragione, rimane però un problema : chi è che disfa l’unione europea, Le Pen e fascisti vari, Grillo e Berlusconi messi insieme ?

  16. Io sono per l’ abolizione del senato , una camera solo di nominati da un governo di gente che se ne intende( grossa industria, finanza, legali e commercialisti- loro si che sarebbero in grado di fare le leggi perché è gente che ha studiato, i direttori dei grandi giornali e tv- che potrebbero spiegare meglio cosa avviene nei palazzi), abolizione delle province (così chi vorrà intraprendere non avrà più lacci e laccioli e controlli). Ed infine sarebbe molto opportuno impedire certe manifestazioni (violente a prescindere) e stabilire un certo numero di giornate l’ anno (5/6?), in date ben precise, dove i cittadini possano esprimere il loro sentire (possibilmente senza bandiere).

    • si e dicci anche in quale momento della giornata possiamo pisciare o farti un bel clistere da 5000 cc…

      • Ti definisci comunista, ma sei un problema, a causa della tua scadente capacità intellettiva. Io ho postato spesso, ma comincio ad annoiarmi, finchè il sito non cambierà totalmente. Come fai a non aver capito il senso TOTALMENTE ironico del mio post, in risposta indiretta, ad alcuni provocatori incapaci che intervengono? A non capire che volevo divertirmi un po’ alle spalle di alcuni cretini? Ma vedo che a te non manca niente. Spero di non trovarti mai a qualche manifestazione od iniziativa, che poi parliamo di clistere.

        • Ogni motivo è buono per litigare …

          • Scusami, ma cosa c’ entra il litigare. Se uno non capisce il senso del mio commento, e se poi si definisce pure comunista, se permetti, io mi preoccupo un po’.

          • Secondo me lo ha capito il senso del tuo commento, ma non gli è piaciuta l’ironia …

          • Esatto Giamta…
            Evidentemente ho frainteso giacomo, anche perchè ci sono vari provocatori che “rubano” i nomi dei compagni e poi fanno appunto interventi simili.
            Non per niente mi sono scelto un nick difficile da “depredare”…
            Mi scuso quindi con giacomo, però un’ altra volta magari giacomo aggiunga in fondo al suo commento ironico una frase tipo:
            Scherzavo compagni
            o giù di lì, altrimenti sembra una provocazione fatta ad arte e qualcuno ci casca (me compreso) e risponde come si risponde ai provocatori, cioè mandandoli a quel paese…

  17. sel non partecipa perchè è la solita manifestazione violenta e contro tutto.
    Con i movimenti ed i comitati di base non esce mai niente di buono, tranne cassonetti incendiati e vetrine spaccate.
    La protesta si fa da dentro le istituzioni e quindi nelle urne .
    Votate SEL e quando il partito sarà forte farà valere le giuste istanze.

    Quanto a Amato e Forenza non è bello che nell’articolo facciano notare le loro cariche nella lista Tsipras come se questi scadenti cortei abbiano il timbro Tsipras che da queste schifezze si tiene a distanza..

  18. Hai ragione, sono proprio d’accordo.

  19. ragionare fa stare male

    “Saremo nuovamente in piazza coi movimenti, i sindacati di base, i comitati che giustamente chiedono il rispetto di diritti fondamentali come quello alla casa: invece di sprecare soldi in opere inutili come la Tav, il governo faccia un piano per il lavoro e fermi gli sfratti”…per poi essere pronti a presentarci insieme al PD nei vari comuni. Divisi nelle apparenze, uniti negli interessi. Una botte al cerchio e una alla botte.

    • Un colpo al cerchio ed uno alla botte.
      Perché in un certo comune, ad esempio, non ci si può presentare con un partito di centro? Dipende per fare cosa, a cosa è disponibile questo partito di centro e dal sistema elettorale. Il Pcf a Parigi era in alleanza con un partito di centro (PS), altrove nel FdG. In Ucraina il partito comunista è alleato in tanti comuni con il Partito delle Regioni (che di sinistra ha poco). Nella repubblica ceca il Partito Comunista, se non erro, governa 2 regioni con i socialdemocratici (che troppo di sinistra non sono). In Russia il Partito Comunista a volte (a volte no)sostiene (come nel caso Crimea) il partito di Putin. In Cile i giovani deputati del Partito Comunista sono in alleanza con la Bachelet, che proprio rivoluzionaria non è. Ma giustamente avranno pensato, non faremo la rivoluzione, ma se riuscissimo a cambiare la Costituzione nel senso degli interessi popolari non sarebbe male. La Linke, ad est, ha già governato comuni importanti e Land con i centristi socialdemocratici, ecc.. ecc.. ecc…Si potrebbe andare avanti per un po’, ma non è simpatico passare tutta la serata così.
      Naturalmente non vuol dire che i comunisti devono fare, a prescindere, alleanze comunali e regionali con il centro. Solo se si pensa di poter fare passi avanti (a volte si sbaglia , ed è pure possibile che qualcuno tenterà di marciarci, ma è un rischio inevitabile). Purtroppo non abbiamo la rivoluzione pronta.

    • che guevara

      Non avete ancora capito che ogni tanto consentono un corteo agli antagonisti per schedarli meglio ?
      Per aggiornare l’archivio, con i nuovi aderenti, le facce nuove a cui non hanno ancora messo un nome sotto la foto..
      Gli antagonisti sono tutti schedati in un file… e questi cortei non andrebbero fatti. Usate l’ingegno compagni.
      O la rivoluzione la facciamo con le figurine come gioco da tavolo..

    Registrati per ricevere gli aggiornamenti e la Newsletter

Replica a giacomo Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× 8 = quaranta

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID