Elezioni delle RSU di Scuola Università e Ricerca – Segnali per i diritti e per la pace

Elezioni delle RSU di Scuola Università e Ricerca – Segnali per i diritti e per la pace

In un clima, complicato dalla pandemia + guerra, un segnale davvero positivo arriva dalle elezioni delle RSU di Scuola Università e Ricerca. La FLC – CGIL aumenta il numero di voti ed eletti/e,   incrementando il divario dagli altri sindacati confederali. Il risultato  è lusinghiero nella scuola, ma anche  nell’Università e nella Ricerca, dove la FLC rafforza ancora di più la sua presenza.

C’è da considerare anche il positivo risultato dei COBAS della Scuola, che pur penalizzati da una legge restrittiva sull’agibilità sindacale nei luoghi di lavoro superano il numero degli/delle eletti/e delle scorse elezioni.

Per queste organizzazioni sindacali di sinistra, non hanno fatto premio soltanto posizioni nette sulle risorse da destinare al sistema di istruzione, al numero degli alunni per classe, alla stabilizzazione del precariato e le piattaforme che hanno portato allo sciopero del 20 dicembre scorso contro il governo, ma anche la posizione assunta sulla guerra, incentrata sulla necessità di una trattativa e non sull’invio di armi, strumenti di morte e sofferenze indicibili, come in questo momento per il popolo ucraino e le altre decine di guerre diffuse per il mondo.

Rifondazione Comunista confida che questo risultato venga speso per la pace e per respingere gli attacchi al sistema pubblico di istruzione, per il quale sono previsti ulteriori tagli da un governo che toglie l’IVA sulle armi e lascia aumentare i costi dei generi di prima necessità.

 

Loredana Fraleone responsabile Scuola Università Ricerca PRC/SE

Antonello Patta responsabile Lavoro PRC/SE


Sostieni il Partito con una



 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione






o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.