BASTA MORTI SUL LAVORO

BASTA MORTI SUL LAVORO

Anche oggi un altro operaio è morto sul lavoro. È accaduto a Lanciole in una cartiera. Al di là delle modalità, ancora da chiarire tecnicamente, la classe operaia paga il quotidiano tributo di sangue a un modello produttivo, ormai insopportabile. Il nostro sgomento di unisce al senso di impotenza che ormai prende tutti. Esprimiamo le nostre condoglianze alla famiglia e la nostra solidarietà ai compagni di lavoro ma chiediamo anche che si proceda seriamente a una vera campagna di prevenzione infortuni. Certamente, vanno rinforzate le strutture pubbliche di controllo e – ne siamo convinti  – di diffusione in tutti i luoghi di lavoro della figura dei RLS – Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. Ma riteniamo anche che si debba rilanciare il conflitto sociale per ribaltare le attuali condizioni di lavoro insostenibili e che producono in Italia 3 morti sul lavoro, tutti i giorni! Per questo  chiediamo subito uno sciopero generale provinciale per fermare i morti dovuti alla logica del profitto.

Ivano Bechini per la segreteria provinciale di Pistoia  di Rifondazione Comunista


Sostieni il Partito con una



 
Appuntamenti

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione






o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.