Rifondazione: Prodi bocciato in Storia, Renzi è uno dei suoi

Rifondazione: Prodi bocciato in Storia, Renzi è uno dei suoi

«Faccio presente a Romano Prodi e a chi condivide le sue affermazioni che noi, quando ponevamo problemi ai governi, lo facevamo per difendere gli interessi di lavoratrici e lavoratori, disoccupate/i, pensionate/i i cui diritti sono stati spesso e volentieri massacrati dal suo centrosinistra -dichiara Maurizio Acerbo, Segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Noi rompevamo con i governi per dire no a guerre, privatizzazioni, precarizzazione del lavoro, per difendere scuola e sanità pubbliche. Se Prodi avesse detto si alle 35 ore, che Jospin approvò in Francia, oggi ci sarebbero un milione di disoccupati in meno. Ricordo a Prodi che Renzi come lui è un ex democristiano, cresciuto nella sua Margherita».
Maurizio Acerbo, segretario nazionale PRC-S.E.




 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.