Acerbo-Rinaldi (Prc-Se): chi ha paura di Gino Strada? Perché il governo non lo nomina?

Acerbo-Rinaldi (Prc-Se): chi ha paura di Gino Strada? Perché il governo non lo nomina?

 

Si sta trasformando una questione terribilmente seria come la nomina di un commissario alla sanità in Calabria in una vera e propria farsa.

Bisognerebbe smetterla! Siamo al ridicolo del terzo commissario costretto alle dimissioni. Abbiamo già sostenuto che a fronte di una disponibilità richiesta dal governo e dichiarata da Gino Strada bisognerebbe semplicemente conferire l’incarico al presidente di Emergency, che ha dato prova delle capacità sanitarie e organizzative con interventi in tutto il mondo, oltre che in Italia e nella stessa Regione Calabria.
Chi ha paura di Gino Strada? Perchè il governo non lo nomina?
Si teme che sollevi il pentolone di un sistema di ruberie che ha visto lievitare i profitti della sanità privata mentre quella pubblica arranca?
Pare evidente che si vuole che Strada si occupi dell’emergenza senza disturbare il sistema che ha prodotto l’attuale emergenza.
Un dato è certo: le giunte di centrodestra e centrosinistra che si sono alternate al governo della Calabria hanno prodotto una situazione desolante.
La Repubblica Italiana dovrebbe ringraziare Gino Strada per il coraggio che dimostra nel dare la disponibilità ad assumere un ruolo così difficile.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale

Rosa Rinaldi, responsabile gruppo sanità

Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea





 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.