Rifondazione Comunista contesta l’informativa urgente del ministro Provenzano

Rifondazione Comunista contesta l’informativa urgente del ministro Provenzano

Assolutamente evasiva – dichiarano il segretario nazionale del PRC Maurizio Acerbo e la responsabile nazionale Mezzogiorno Loredana Marino – l’informativa urgente tenuta dal Ministro Provenzano alla Camera dei Deputati ieri pomeriggio in quanto l’unico dato importante che si sarebbe dovuto dare non è stato riportato: l’elenco dei programmi di spesa e le Amministrazioni tenute a rispettare la riserva del 34% sulla spesa in conto capitale al Meridione da inserire, secondo la legge 196/2009 e successive modifiche e integrazioni che regola i documenti di bilancio della contabilità pubblica, nella Sezione II del Documento di Economia e Finanza recentemente approvato dal Parlamento come, ad esempio, è stato correttamente fatto nel DEF 2019.

Pertanto ci troviamo difronte ad una “sospensione di fatto” della normativa vigente al riguardo, fatto gravissimo sia politicamente che giuridicamente.

Dall’attuale crisi – concludono – si esce soltanto rimuovendo le disuguaglianze territoriali e sociali non aumentandole come sta facendo il governo con un attacco al Meridione su cui Provenzano non ci pare abbia offerto motivi di rassicurazione”.

 

Roma 7/05/2020


 

Sostieni il Partito con una




 
Appuntamenti

PRIVACY


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.