La Compagna Tina Costa, un giardino da cui nasceranno tanti fiori

La Compagna Tina Costa, un giardino da cui nasceranno tanti fiori

Stefano Galieni

Per come ho avuto il piacere e la fortuna di conoscerla, a Tina avrebbe fatto piacere che le fosse intitolato un giardino. Non una via, che pure avrebbe meritato, neanche qualcosa di troppo gelido come una targa. Tina Costa è viva e questo vorrebbe restare, credo, in eterno. Non solo nella memoria che pure non ci permettere di rimuoverla, ma in quella circolazione di vita e di sangue che non ha mai cessato di trasmettere. E quindi non si può che condividere la scelta del Settimo municipio di dedicare a Piazza Cinecittà, un giardino alla partigiana comunista Tina Costa. La nostra Tina era stata ospite di una scuola del quartiere che, come ha ricordato una studentessa, ha svolto lì un ottimo lavoro. E, come ha ricordato il compagno Giuseppe Carroccia, il rappresentante dell’Anpi, è intervenuto nella cerimonia esprimendo la ferma condanna alla risoluzione UE che equiparava nazismo e nazismo, votata anche da rappresentanti del sedicente centrosinistra italiano che ha trovato l’ennesima occasione per rimuovere anche la propria storia. Ma resta la storia di Tina Costa, come monito. Il Circolo del Prc intitolato a Luigi Longo ha distribuito un pieghevole con alcune foto di Tina accomunata a quella delle combattenti curde, le partigiane di oggi e quella di ieri unite in un filo rosso inconfondibile. E, come abbiamo potuto apprezzare, la giornata è finita con gli studenti in fila per farsi una foto sotto la nostra bandiera, quella rossa con falce e martello, che continueremo, anche con Tina a far sventolare con orgoglio. Una piccola / grande giornata particolare, dedicata ad una combattente antifascista, antirazzista che fino al suo ultimo respiro ci ha regalato momenti di dignità. Non cesseremo mai di ringraziarla e di ricordarla come compagna presente. Anche in un giardino in cui cresceranno, in suo nome, piante e fiori.

PRIVACY


Sostieni
Rifondazione Comunista
con una
donazione





o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.