La Corte Europea Per i Diritti dell’Uomi condanna l’Italia per l’ergastolo ostativo

La Corte Europea Per i Diritti dell’Uomi condanna l’Italia per l’ergastolo ostativo

“Il PRC SE esprime grande soddisfazione per la sentenza della Corte dei diritti dell’uomo Viola/Governo italiano sull’ergastolo ostativo – così dichiarano il Segretario nazionale Maurizio Acerbo e il Responsabile nazionale Giustizia Gianluca Schiavon – che ha condannato, per l’ennesima volta, l’Italia a pagare.

La Corte ribadisce quanto sia contrario ai diritti umani formalizzati nella Convenzione EDU un trattamento nei confronti di un condannato che non lo metta in condizioni di emendarsi e risocializzarsi, ma, addirittura, né mini la dignità di uomo.
Siamo sicuri che questa sentenza sarà dileggiata dal Ministro della Giustizia e degli Interni secondo i quali persone possono essere fatte “marcire in cella”. Noi, invece, continueremo a sostenere un’esecuzione penale costituzionalmente orientata e a lottare per l’abolizione dell’ergastolo ostativo e per un diritto penale minimo.”

PRIVACY



Sostieni il Partito con una

o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.