Basta abusi in divisa: codici identificativi subito

«Nell’esprimere la nostra solidarietà al giornalista di Repubblica Stefano Origone e a tutti gli antifascisti picchiati – dichiara Maurizio Acerbo, La Sinistra – torniamo a chiedere come facciamo da due decenni che siano introdotti i codici identificativi sulle divise delle forze di polizia in servizio di ordine pubblico. Si tratta di una misura indispensabile perché non è tollerabile impunità per responsabili di pestaggi e violenze. Anche in questo campo il governo attuale – quello del cambianiente – non si discosta dai precendenti di centrodestra e centrosinistra. Il ministro Salvini anzi legittima con la sua demagogia persino i responsabili di torture e di fatto dice ai picchiatori in divisa che saranno protetti.

La Sinistra si batte per l’attuazione della Costituzione e per una gestione dell’ordine pubblico che abbia sempre al centro la salvaguardia dei diritti delle persone e dello stato di diritto».

PRIVACY



Sostieni il Partito con una

o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.