Casal Bruciato, la guerra tra poveri l’ha scatenata il governo

Casal Bruciato, la guerra tra poveri l’ha scatenata il governo

“Quanto sta accadendo a #CasalBruciato è vergognoso: Salvini prenda posizione e condanni subito questa escalation di razzismo, odio e violenza, se ha il coraggio di farlo…La verità è che la guerra tra i poveri e la xenofobia l’ha scatenata proprio lui, e il governo che guida senza che i M5S dicano nulla.
In un Paese civile, che un uomo dica “ti stupro” non dovrebbe mai accadere, mai, e la politica, tutta, dovrebbe subito reagire. La nostra solidarietà al popolo #Rom che continua ad essere vittima di queste vili aggressioni.
Le #case popolari sono per gli aventi diritto e non per base etnica, spetta al Comune e alla Regione dotare #Roma di un numero adeguato di case popolari per soddisfare tutte le richieste. E’ l’assenza di una politica per la casa dei governi nazionali come di Comune e Regione che crea spazio per la demagogia fascista.
Per quanto riguarda i fascisti e razzisti di Casa Pound è ora di sgomberarli dallo stabile che occupano abusivamente al centro di Roma e di assegnarlo a famiglie che hanno diritto a un alloggio sociale”.
Maurizio Acerbo
La Sinistra
7 maggio 2019

PRIVACY



Sostieni il Partito con una

o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.