In Spagna si fa come diciamo noi: patrimoniale e più tasse ai ricchi

In Spagna si fa come diciamo noi: patrimoniale e più tasse ai ricchi

«La manovra del popolo – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea  – la fanno in Spagna. I nostri compagni di Unidos Podemos hanno condizionato il voto favorevole alla manovra economica del governo di minoranza socialista all’approvazione di un pacchetto di misure sociali senza precedenti.

Al contrario dei governi italiani di centrodestra, centrosinistra e ora gialloverde in Spagna le misure sociali saranno finanziate facendo pagare più tasse ai ricchi e con la patrimoniale.
Nemo propheta in patria: in Spagna si fa quello che da anni proponiamo noi.
Le aliquote si aumentano per i ricchi invece di parlare di flat tax e la patrimoniale non è un tabù come per i politicanti vecchi e nuovi italiani.
Si sforano i parametri europei ma per una politica sociale: aumento salario minimo, taglio tasse universitarie, aumento pensioni minime, edilizia sociale e affitti, asili nido, abolizione ticket, reddito minimo vitale, donne e giovani.
Si tratta dell’impostazione programmatica - patrimoniale, più tasse ai ricchi, sforamento parametri ma a fini sociali - che Rifondazione Comunista sostiene da decenni.
Tutto questo è possibile in Spagna perchè c’è un polo di sinistra popolare che in parlamento conta il 20% – quello dei nostri compagni di Unidos Podemos – alternativo alle destre e ai “socialisti” che unifica partiti comunisti, movimenti e formazioni della sinistra radicale.
E forse proprio perchè una sinistra popolare e radicale mette al centro i reali problemi sociali la Spagna è oggi il paese in cui è meno forte la xenofobia tra la popolazione.
Continuiamo a insistere per costruire anche in Italia la forza popolare che manca».

11 ottobre 2018

PRIVACY



Aderisci al Partito della Rifondazione Comunista