Stato-mafia: avevamo ragione. Motivazioni sentenza dimostrano quanto abbiamo sostenuto costituendoci parte civile

Stato-mafia: avevamo ragione. Motivazioni sentenza dimostrano quanto abbiamo sostenuto costituendoci parte civile

COMUNICATO STAMPA

TRATTATIVA STATO-MAFIA – PRC: «MOTIVAZIONI DELLA SENTENZA DIMOSTRANO QUANTO ABBIAMO SOSTENUTO COSTITUENDOCI PARTE CIVILE NEL PROCESSO: CENTRO DESTRA E CENTRO SINISTRA HANNO TRATTATO E SI SONO FATTI RICATTARE DALLA MAFIA»

Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista-Sinistra Europea e Paolo Ferrero, vice presidente della Sinistra Europea, dichiarano:

«Le motivazioni della sentenza sul processo sulla trattativa tra Stato e mafia, depositate ieri, confermano quanto abbiamo sostenuto sempre, e quanto ci ha motivato a costituirci – solo partito politico a farlo – parte civile nel processo di Palermo. Centro destra e centro sinistra hanno trattato e si sono fatti ricattare dalla mafia. Adesso bisogna proseguire sui punti su cui ancora non è stata fatta piena luce: le domande della figlia di Borsellino, del quale ieri ricorreva l’anniversario della strage nella quale morirono anche i cinque lavoratori della sua scorta, sono sacrosante e purtroppo la verità è che aspettano risposta da troppi anni.
Siamo solidali con lei e con tutte le persone che ogni giorno continuano a lottare contro le mafie, seguendo l’esempio di eroi come Borsellino e Falcone. Eroi lasciati ammazzare da uno stato corrotto e colluso».

20 luglio 2018

PRIVACY



Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID