Oettinger – Acerbo (Prc): «Oettinger minaccia e Draghi agisce. Ci trattano come la Grecia»

Oettinger – Acerbo (Prc): «Oettinger minaccia e Draghi agisce. Ci trattano come la Grecia»

COMUNICATO STAMPA

Oettinger – Acerbo (Prc): «Oettinger minaccia e Draghi agisce. Ci trattano come la Grecia»

Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, dichiara:

«Il Commissario Ue Oettinger minaccia l’Italia annunciando la punizione dei mercati.
Il governatore della Banca d’Italia fa lo psicanalista e ci parla di mercati emozionati. La realtà è che Mario Draghi e la BCE da giorni hanno diminuito di almeno un terzo l’acquisto di titoli di Stato col Quantitative Easing. Ancora una volta si parla di metafisici mercati, mentre a fare aumentare lo spread sono quei figli di troika, per condizionare la vita politica democratica e favorire le manovre in corso. Non so se Mattarella si è sentito con Draghi prima di porre il veto su Savona e indicare Cottarelli. Di certo la BCE, e non i famigerati mercati, controlla e regola lo spread e pare chiaro che ci sta ricattando come la Grecia».

29 maggio 2018

PRIVACY



Sostieni il Partito con una

o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.