Acerbo denuncia Emma Bonino per propaganda illegale nel cuore di Roma: i posti in parlamento le sono stati garantiti dal Pd, non ha bisogno di pannelli luminosi…

Acerbo denuncia Emma Bonino per propaganda illegale nel cuore di Roma: i posti in parlamento le sono stati garantiti dal Pd, non ha bisogno di pannelli luminosi…

COMUNICATO STAMPA

CAMPAGNA ELETTORALE – ACERBO (PRC-POTERE AL POPOLO) DENUNCIA: «EMMA BONINO FA PROPAGANDA ILLEGALE NEL CUORE DI ROMA: AUTORITA’ DISTRATTE»

«Ho presentato un esposto – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista, candidato di Potere al popolo – per segnalare la pubblicità elettorale illegale da parte della lista di Emma Bonino, in almeno due punti della città di Roma. Sia alla stazione Termini che Tiburtina, infatti, cioè in due punti nevralgici della Capitale, sono presenti degli enormi pannelli luminosi con propaganda elettorale luminosa. Si tratta di una modalità di propaganda espressamente vietata, nel mese precedente alle elezioni. E’ vergognoso che questa palese illegalità non sia stata oggetto di intervento da parte delle autorità e ancor di più che ne sia protagonista una che si presenta come paladina del rigore. Eppure nel protocollo inviato dalla Prefettura di Roma è espressamente formulato il divieto. Ho inviato esposto non solo a sindaco e vigili ma anche a procura, questore e prefetto. E’ intollerabile che arrivando a Roma ad accogliere le persone – gli elettori – ci sia una palese illegalità. C’è da domandarsi anche da dove vengano tutti i soldi che Bonino spende in questa campagna.

Emma Bonino dovrebbe rispettare la legalità e mantenere un po’ di stile: tanto i posti in parlamento le sono stati garantiti dal Pd, non ha certo bisogno dei pannelli luminosi».

24/02/2018

Di seguito il testo dell’esposto:

Partito della Rifondazione Comunista Sinistra Europea – Il Segretario

00196 Roma – Via degli Scialoja, 3 – Tel. 06.441821 – Fax 06.44239231 – Email: direzione.prc@pec.it

 

 Al Sindaco del Comune di ROMA

Al Comando della Polizia Municipale del Comune di ROMA

e, p.c., al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Roma

al Sig. Questore di Roma

al sig. Prefetto di Roma

Roma, 23 febbraio 2018

OGGETTO: SEGNALAZIONE PROPAGANDA ELETTORALE LUMINOSA ILLEGALE

Il sottoscritto, Maurizio Acerbo, nato a Pescara il 4 dicembre 1965 e residente a [..], candidato della Lista “Potere al Popolo!”, e segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista-Sinistra Europea

Premesso che

• come ricordato nel PROTOCOLLO D’INTESA sottoscritto al termine della riunione per la propaganda elettorale del 1 febbraio 2018 presso la Prefettura di Roma è ribadito che:

dal trentesimo giorno precedente la data fissata per le elezioni (02 febbraio 2018) è sospesa ogni forma di propaganda elettorale luminosa o figurativa, a carattere fisso – ivi compresi tabelloni, striscioni o drappi – in luogo pubblico, con esclusione delle insegne indicanti le sedi dei partiti. È vietata, altresì, ogni forma di propaganda luminosa mobile (art. 6 della L.n. 212/1956 come modificato dall’art. 4 L.n. 130/75);

segnala:

• che all’interno della stazione FFSS Termini campeggia e sovrasta decine di migliaia di viaggiatori nello spazio antistante l’ingresso ai binari una gigantesca propaganda elettorale luminosa della lista +Europa di EMMA BONINO che si alterna ad altri messaggi pubblicitari;

• che all’esterno della Stazione Tiburtina campeggia un tabellone di pubblicità luminosa di grandezza almeno 6×3 con propaganda elettorale della lista +Europa di EMMA BONINO;

esprime:

sconcerto per una palese violazione della legalità protrattasi per più di venti giorni in assenza di intervento di vigili urbani o forze dell’ordine;

chiede:

che venga interrotta immediatamente questa attività illegale in violazione delle norme, che siano presi i giusti provvedimenti per le violazioni in essere come già previsto delle norme vigenti.

L’occasione è gradita per porgere cordiali saluti.

Il Segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea,  Maurizio Acerbo

PRIVACY



Aderisci al Partito della Rifondazione Comunista