Mantova – Acerbo: «Giusto togliere cittadinanza al Duce ma la democrazia si difende garantendo lavoro e diritti»

Mantova – Acerbo: «Giusto togliere cittadinanza al Duce ma la democrazia si difende garantendo lavoro e diritti»

«Bene ha fatto il Consiglio Comunale di Mantova a revocare la cittadinanza onoraria al boia Mussolini – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista, candidato di Potere al popolo – . Ingiustificabili opposizione di centrodestra e M5S che si collocano al fianco dei fascisti di Casa Pound.

Proprio perchè la storia non si cancella è bene ribadire che Mussolini fu un dittatore che cancellò le libertà democratiche per 20 anni e usò la violenza e l’assassinio per eliminare opposizioni politiche e sociali.
Grillini e berlusconiani hanno evidentemente problemi a prendere le distanze da nostalgici del fascismo.
Ci fa piacere che il Partito Democratico e il centrosinistra dopo aver avallato per 25 anni il revisionismo storico ora in campagna elettorale riscoprano i valori dell’antifascismo.  Ricordimao però che la democrazia  si difende in primo luogo lavorando per l’attuazione della Costituzione e quindi con politiche che garantiscano il diritto al lavoro, all’istruzione, alla salute e più in generale il progresso culturale e sociale del paese. Le politiche neoliberiste di centrodestra e centrosinistra in Europa hanno creato lo spazio per il risorgere del neofascismo e del razzismo».

13 febbraio 2018

PRIVACY



Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID