Citto Maselli lancia appello mondo della cultura a favore di Potere al popolo – oltre 370 adesioni (aggiornate al 16/02)

Citto Maselli lancia appello mondo della cultura a favore di Potere al popolo – oltre 370 adesioni (aggiornate al 16/02)

COMUNICATO STAMPA

ELEZIONI – IL REGISTA CITTO MASELLI LANCIA APPELLO MONDO DELLA CULTURA A FAVORE DI “POTERE AL POPOLO”

Il regista Citto Maselli ha lanciato un appello al mondo della cultura, dell’informazione e della conoscenza per il voto alla lista Potere al popolo, in vista delle prossime elezioni politiche del 4 marzo. All’appello hanno già aderito decine di intellettuali, attori, registi, giornalisti, docenti.

Tra i firmatari Moni Ovadia, Francesca Fornario, Paolo Pietrangeli, Paolo Cacciari, Angelo D’Orsi, Peppino Di Lello, Massimo Dapporto, Enzo Di Salvatore, Valerio Evangelisti, Vera Pegna, Christian Raimo, Edoardo Salzano,Vauro, Guido Viale e molte/i altre/i voci del mondo della cultura italiano.

Noi firmatari – si legge nel testo – di questo appello votiamo “Potere al popolo” perché ci siamo battuti e continueremo a batterci contro le politiche neoliberiste portate avanti dai governi di centrodestra e centrosinistra in questi anni; contro la barbarie che oggi ha mille volti».

Di seguito il testo completo dell’appello e tutti i firmatari.

 

1 febbraio 2018

Appello del mondo della cultura, dell’informazione e della conoscenza per il voto a Potere al popolo

 

Siamo lavoratori della cultura, dell’informazione e della conoscenza. Siamo scrittori, docenti, autori, musicisti, giornalisti, registi, ricercatori, attori, artisti, scenografi, direttori della fotografia, produttori; abbiamo tutti storie personali diverse e diversi percorsi interni alla sinistra. Ma tutti ci siamo ritrovati concordi nello scegliere, oggi, di votare i candidati della lista di “Potere al popolo”.

Noi firmatari di questo appello votiamo “Potere al popolo” perché ci siamo battuti e continueremo a batterci contro le politiche neoliberiste portate avanti dai governi di centrodestra e centrosinistra in questi anni; contro “la barbarie che oggi ha mille volti: il lavoro che sfrutta e umilia, la povertà e l’ineguaglianza, i migranti lasciati annegare in mare, i disastri ambientali, i nuovi fascismi, la violenza sulle donne, la crescente repressione, i diritti negati”. Viviamo il tempo buio di una crisi economica, sociale, ambientale e culturale che apre la strada ad una vera e propria crisi di civiltà il cui emblema è la guerra tra i poveri, il razzismo, la xenofobia.

Noi firmatari di questo appello votiamo “Potere al popolo” perché ci battiamo per la costruzione di una sinistra basata sulla connessione tra diversi soggetti del conflitto e culture critiche, che coinvolga persone, associazioni, partiti, reti e organizzazioni della sinistra sociale, culturale e politica, antiliberista e anticapitalista; una sinistra che in tutti questi anni si è battuta contro le ingiustizie e lo sfruttamento, la demolizione della democrazia, dei diritti sociali e civili, contro la mercificazione della cultura, dei diritti, della vita, per la piena applicazione della Costituzione; una sinistra che non si è mai arresa; una sinistra che non ha rinunciato ad elaborare un pensiero forte, che non ha rinunciato alla sfida per l’egemonia e alla costruzione di un nuovo senso comune alternativo al pensiero unico neoliberista. Pensiero unico che l’intera gamma della comunicazione ha costruito in anni e anni di lavoro determinando una ormai generalizzata sfiducia e “insofferenza” nei confronti della politica e delle istituzioni, che produce rifiuto senza la forza di proposte di cambiamento.  

Noi firmatari di questo appello votiamo “Potere al popolo” perché ci riconosciamo nell’alternativa di società che propone: una società fondata sulla dignità e i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, sull’eliminazione di ogni discriminazione, sull’affermazione dei diritti delle donne, sul principio di eguaglianza sostanziale, sulla riconquista dei diritti sociali e civili, sulla salvaguardia del patrimonio ambientale, culturale ed artistico, sul ripudio della guerra.

Noi firmatari di questo appello votiamo “Potere al popolo” perché vogliamo cambiare lo stato delle cose esistenti.

 

Citto Maselli (regista, primo firmatario),

Moni Ovadia (autore, regista, attore),

Francesca Fornario (scrittrice),

Paolo Pietrangeli (regista, cantautore),

Fabio Alberti (fondatore di Un ponte per),

Carmine Amoroso (regista),

Gianluigi Antonelli (compositore),

Enzo Apicella (designer, pittore, giornalista),

Piero Arcangeli (etnomusicologo e compositore),

Giorgio Arlorio (sceneggiatore),

Marco Asunis (presidente Ficc, Federazione italiana circoli del cinema),

Manuela Ausilio (direttivo International Gramsci society Italia)

Saverio Aversa, (attivista lgbt e autore teatrale),

Stefano G. Azzarà (filosofo, ricercatore università di Urbino),

Simona Baldanzi (scrittrice),

Tiziana Barillà (giornalista e scrittrice),

Mauro Berardi (produttore cinematografico),

Cesare Bermani (storico),

Luca Bigazzi (direttore della fotografia),

Paola Boffo (ricercatrice),

Susanna Bhome-Kuby (storica),

Cinzia Bomoll (registra e scrittrice),

Marina Boscaino (docente, pubblicista),

Sergio Brenna (urbanista, Politecnico di Milano),

Mario Brunetti (meridionalista),

Pino Bruni (critico cinematografico),

Benedetta Buccellato (attrice, autrice teatrale),

Paolo Cacciari (scrittore),

Francesco Calandra (filmaker),

Enrico Calamai (ex Console italiano a Buenos Aires),

Riccardo Cardellicchio (giornalista, scrittore, storico),

Francesco Caruso (ricercatore, università di Catanzaro),

Carlo Cerciello (regista, direttore Teatro Elicantropo di Napoli)

Salvatore Cingari (Storico delle dottrine politiche – Università per stranieri di Perugia),

Lorenzo Cini (sociologo Scuola normale superiore, Pisa),

Paolo Ciofi (saggista),

Elena Coccia (avvocato),

Gastone Cottino (giurista, docente emerito università di Torino)

Wasim Dahmash (università di Cagliari),

Franco D’Aniello (musicista Modena City Ramblers),

Massimo Dapporto (attore),

Fabio de Nardis (sociologo, università del Salento),

Marco Dentici (scenografo),

Pippo di Marca (regista teatrale),

Enzo di Salvatore (professore di Diritto costituzionale , università di Teramo)

Angelo d’Orsi (storico, università di Torino),

Peppino Di Lello (ex-magistrato),

Valerio Evangelisti (scrittore),

Amedeo Fago (architetto, regista),

Paolo Favilli (storico, università di Genova),

Luigi Fazzi (guida turistica specializzata),

Beppe Gaudino (regista),

Alfonso Giancotti (ricercatore universitario),

Michele Giorgio (giornalista, Il Manifesto)

Giovanni Greco (scrittore, autore teatrale),

Alexander Hobel (storico, università Federico II, Napoli),

Antonio Iuorio (attore),

Maria Jatosti (scrittrice),

Francesca Lacaita (insegnante),

Maria Lenti (poetessa),

Maria Grazia Liguori (sceneggiatrice),

Guido Liguori (docente di Storia del pensiero politico, presidente della International Gramsci Society Italia),

Antonio Loru (docente di filosofia),

Fabiomassimo Lozz(regista),

Romano Luperini (critico letterario),

Silvia Luzzi (attrice),

Gino Marchitelli (scrittore),

Maicol&Mirco (fumettisti),

Lucio Manisco (giornalista),

Danilo Maramotti (disegnatore di fumetti),

Fabio Marcelli (responsabile Questioni internazionali Giuristi democratici),

Eugenio Melandri (direttore di Solidarietà internazionale),

Lidia Menapace (giornalista, femminista),

Magda Mercatali (attrice, volontaria Casa dei diritti sociali),

Maria Grazia Meriggi (storica),

Massimo Modonesi (professore ordinario università nazionale del Messico – Unam)

Francesco Moneti (musicista Modena City Ramblers e Casa del Vento),

Giorgio Montanini (comico e attore),

Giovanna Montella (università di Roma),

Lia Francesca Morandini (costumista),

Raul Mordenti (docente università di Tor Vergata),

Roberto Musacchio (ex parlamentare europeo),

Federico Odling (musicista),

Federico Oliveri (ricercatore precario università di Pisa),

Federico Pacifici (attore),

Marco Pantosti (musicista),

Vera Pegna (scrittrice),

Riccardo Petrella (economista),

Pina Rosa Piras (università Roma tre),

Sabika Shah Povia (giornalista)

Alberto Prunetti (scrittore),

Stefania Ragusa (giornalista),

Christian Raimo (scrittore),

Elisabetta Randaccio (critico cinematografico)

Gianfranco Rebucini ( antropologo, Ehess, Parigi),

Gianluca Riggi (regista teatrale, Teatro Furio Camillo),

Annamaria Rivera (antropologa, università di Bari),

Annalisa Romani (scrittrice e traduttrice),

Maria Letizia Ruello (ricercatrice universitaria)

Mimma Russo (pittrice, scultrice)

Nino Russo (regista),

Giovanni Russo Spena (giurista),

Arianna Sacerdoti (ricercatrice universitaria),

Carla Salinari (insegnante),

Cesare Salvi (giurista),

Edoardo Salzano (urbanista),

Antonio Sanna (attore),

Giovanni Saulini (produttore cinematografico),

Angela Scarparo (scrittrice),

Marino Severini (musicista, Gang),

Alessandro Simoncini (docente di filosofia),

Ernesto Screpanti (docente Economia politica università di Siena),

Paolo Sollier (ex calciatore, allenatore e scrittore).

Massimo Spiga (scrittore e traduttore),

Stefano Taglietti (compositore),

Angelo Tantaro (direttore Diari di cineclub),

Enrico Terrinoni (ordinario di Letteratura inglese Università per stranieri di Perugia),

Mario Tiberi (Docente di politica economica, La Sapienza),

Stefania Tuzi (architetto – ricercatrice),

Renzo Ulivieri (allenatore di calcio),

Pierfrancesco Uva (vignettista),

Fulvio Vassallo Paleologo (giurista),

Vauro (vignettista, editore),

Guido Viale (sociologo),

Imma Villa (attrice),

Lello Voce (poeta),

Annalisa Volpone (professore Anglista Università di Perugia),

Pasquale Voza (prof. Emerito Letteratura italiana, università di Bari),

Giulia Zoppi (critica cinematografica e teatrale),

Per adesioni: maselli.citto@fastwebnet.it

 Paolo Andreozzi (scrittore, saggista), Dino Angelini (psicologo psicoterapeuta), Simonetta Astigiano (biologa ricercatrice), Deliana Bertanini (psicologa psicoterapeuta), Fabrizio Bertini (architetto), Andrea Canova (regista di cinema indipendente), Ivan Carozzi (scrittore), Guido Carpi (docente università di Pisa), Francesco Cecchini (scrittore), Francesca Chiarotto (coordinatrice “Historia magistra”, rivista di storia critica), Antonello Cresti  (saggista, musicologo, organizzatore culturale), Mario Eustachio De Bellis (insegnante in pensione), Rita De Donato (attrice, regista, autrice), Caterina De Nardi (operatrice culturale presso associazione Passaggi Trebisacce), Marco Di Maggio (Docente a contratto di Storia Contemporanea Facoltà di Lettere e Filosofia “Sapienza” Università di Roma), Carlo Di Marco (docente di istituzioni di Diritto Pubblico, Università degli studi di Teramo),Piero Donati (storico dell’arte), Franz Englaro (cantautore punkrocker),  Pino Ferraro, Paolo Ferrari (direttore della fotografia),Umberto Franchi (sindacalista), Anna Rita Gabellone (assegnista di ricerca presso il Dipartimento di storia società e studi sull’uomo, università del Salento), Nevio Gambula (attore), Lelio La Porta, (docente di Storia e filosofia presso il Liceo Scientifico Statale “Francesco d’Assisi” di Roma), Aldo Lotta (psichiatra), Nico Maccentelli (scrittore), Francesco Mangone (scrittore), Valentina Manusia, Graziella Mascia (ex parlamentare), Adonella Monaco (attrice), Andrea Penoni (docente universitario di Chimica Organica, università degli Studi dell’Insubria), Isa Sandri (regista), Simonetta Vallone (insegnante, autrice teatrale e attrice, presidente dell’associazione Passe-partout Teatro di Pordenone), Umberto Spallotta (insegnante), Arturo Tagliacozzo (professore associato di Fisica della Materia Universita’ “Federico II” di Napoli), Stefano Valenti (scrittore), Francesco Ventimiglia (architetto, attore teatrale Annalisa Volpone (professore anglista università di Perugia), Alberto Ziparo (urbanista, scrittore) …

 

Nuove adesioni (aggiornamento del 02/02/2018):

Emiliano Alessandroni (ricercatore precario università di Urbino), Daniele Andreani (studente universitario), Checchino Antonini (giornalista), Tomaso Aramini (filmmaker sperimentale), Guido Barbieri (musicologo), Paolo Benvenuti (regista), Flavio Brunetti (cantautore e scrittore), Isabella Cagnardi (cantante), Nicola Capone (docente di filosofia, università di Salerno), Iain Chambers (sociologo, università di Napoli, “Orientale”), Giovanni Chianelli (giornalista e scrittore), Paolo Ciarchi (musicista), Franco Cilenti (Direttore editoriale del periodico Lavoro e Salute), Giovan Battista Cilluffo (regista, coreografo), Roberto Cirignano (operaio), Riccardo Clerici (Consigliere delegato all’ecologia del comune di Lomazzo Como), Francesca Coin (sociologa, Cà Foscari, Venezia), Claudio Cormio (montatore cinematografico e cantante), Ivana Damiano (chirurgo Aorn Cardarelli Napoli), Davide Di Laurea (ricercatore Istat), Angelo Di Naro (pensionato Direttore MPI), Massimiliano Dragoni (musicista-docente-ricercatore), Alberto Esse

(operatore artistico), Federico Fanelli, (psicologo, psicoterapeuta, formatore), Luigi Fasce (psicologo analista, saggista), Paola Feltrin (docente scuola superiore), Federico Fioranelli (economista), Raffaella Fittipaldi (dottoranda università di Firenze), Alfonso Gambardella (saggista), Marco Gaucho Filippi “MGF” (vignettista), Andrea Genovese (docente universitario, University of Scheffield, Regno Unito), Ruggero Giacomini (storico), Piero P. Giorgi (research affiliate at the National Centre of Piece University of Otago, New Zealand), Davide Giromini (cantautore), Claudio Graziano (Arci), Libero Iatonna (scrittore), Fabrizio Lorusso (ricercatore e giornalista freelance in Messico), Patrizia Maltese (giornalista), Lidia Mangani (dirigente scolastica Ancona), Sara Manisera (giornalista e scrittrice), Giuseppe Manzo (giornalista), Carmelo Meli (macchinista teatrale Teatro Verdi Firenze), Antonio Montefusco (docente Filologia della Letteratura latina medievale, università Cà Foscari Venezia), Massimo Oriolo (avvocato), Nunzia Parra (avvocata, dottore di ricerca Università di Perugia), Maria Rosaria Perrelli (docente di storia dell’arte contemporanea, liceo Maffei di Verona), Riccardo Putti (antropologo, università di Siena),Beppe Ramina (giornalista, attivista movimento Lgbtq), Monica Raineri (Medico Ospedaliero presso l’AOU Careggi – Firenze). Maurizio Rossi (poeta), Oriana Rossi (medico del lavoro pubblico), Riccardo Rossi (romanziere precario), Giorgio Salerno (ex Direttore Istituti italiani di cultura all’estero), Federico Sanguineti (professore di Filologia italiana), Donatello Santarone (scrittore), Vincenzo Tomaselli (chirurgo pediatra), Giovanni Traverso (giornalista),  Aldo Vinci (attore, regista), Mario Visone (scrittore e cultore della Materia in Letteratura italia, università di Tor Vergata), Matteo Zenatti (tenore).

ADESIONI AGGIORNATE AL 5 FEBBRAIO

Giuseppe Aragno (storico),
Alessandra Baldi (avvocata),
Angelo Baracca, (professore, in pensione, Università di Firenze)
Cleide Bartolotti (scrittrice),
Federico Bassi (ricercatore in Economia al “Centre d’Economie de Daniela Bastia (maestra)
Pietro Benedetti (attore e regista),
Paris Nord”),
Antonio Bernardini (insegnante),
Gabriella Bianco (filosofa, Rere internazionale delle donne filosofe, Unesco),
Massimo Borgomaneri (giornalista, Telesette),
Marco Brando (giornalista, scrittore),
Giulio Bufo (teatrante e operatore culturale),
Riccardo Burgazzi (editore),
Aurelio Burgio (insegnante di Scienze degli alimenti, Palermo),
Fortunato Maria Cacciatore (docente di Filosofia,uUniversità della Calabria),
Patrizia Caminiti (casalinga),
Flora Cappelluti (giornalista, addetta stampa),
Laura Caputo (giornalista, scrittrice),
Gino Carpentiero (medico del lavoro -medicina democratica Firenze),
Luigi Cassandra (artista: cantante, attore, ballerino, autore, scrittore),
Jelly Chiaradia – La Cumana (performer e operatrice teatrale),
Francesca Chiarotto (coordinatrice “Historia Magistra. Rivista di Storia critica) d?
Roberto Comini (artista e videomaker),
Giuliana Commisso (ricercatrice in sociologia economica, Università della Calabria),
Sara Corvigno (oncologo ricercatore),
Adriano Cutraro (regista),
Alessandro Dal Lago (sociologo, università di Genova),
Giacomo Di Foggia (archivista precario),
Maurizio Di Masi (dottore di ricerca in Diritto),
Giorgio Fabbri (Ricercatore in Economia, CNRS – Francia)
Eva Ferrara (restauratrice),
Valeria Finocchiaro (dottoranda università di Roma Tor Vergata),
Renato Fioretti (economista),
Rita Frongia (drammaturga),
Anna Rita Gabellone (assegnista di ricerca presso il Dipartimento di storia società e studi sull’uomo – Università del Salento), d?
Silvia Galiano (ambientalista),
Francesco Galante (saggista e compositore),
Gian Luca Garetti (medico-psicoterapeuta, Medicina Democratica)
Beniamino Ginatempo (prof. ord. Fisica università di Messina),
Francesco Giuffrida (Studioso del canto popolare e sociale),
Manuela Greco (insegnante),
Walter Greco (ricercatore università della Calabria),
Giancarlo Iacchini (docente di storia e filosofia, Liceo Classico – Fano)
Lucia Ianniello (musicista),
Bianca Idelson (ricercatrice università Roma tre),
Mario Liggeri
Matteo Lolletti (documetarista, docente a contratto di Teoria e pratica di produzione audiovisiva presso la sede di Forlì dell’Università di Bologna),
Elisabetta Longari (docente di Storia dell’arte contemporanea
Accademia di Belle arti di Brera, Milano),
Annarosa Macrì, (giornalista),
Pietro Maccioni (scultore e docente),
Gian Luigi Maddalena (giornalista),
Adriana Maestrelli (antifascista),
Giorgio Mariani (professore ordinario di Letteratura angloamericana La Sapienza Roma),
Francesco Marola (dottorando dell’università di Roma Tor Vergata),
Nico Marziale (musicista della Municipale Balcanica),
Albert Mayr (compositore),
Lorenzo Mazzucato (funzionario dell’Ufficio Brevetti e Marchi – Padova),
Massimo Melillo (giornalista),
Pietro Antonio Mitrione (poeta),
Paolo Esposito Mocerino (operatore culturale, Gruppo Operaio E Zezi),
Giovanni Montenero (fotografo giornalista professionista),
Stefano Morosetti (docente università La Sapienza, Roma),
Sergio Morra (professore di psicologia dello sviluppo, universita’ di
Genova),
Danilo Nigrelli (attore e regista),
Vincenzina Pace (docente, Chieti),
Daniele Palmi (fotografo),
Claudio Parentela (artista, giornalista free lance),
Patrizio Pensabene (professore universitario, ora emerito, di Archeologia all’università di Roma Sapienza),
Antonio Perilli (artigiano e contadino),
Mario Pezzella (docente università di Pisa),
Simona Ponzù Donato (artista),
Marco Rovelli (scrittore, musicista, insegnante di filosofia e storia), Franco Ruzzenenti (Assistant Professor, Università di Groningen, Olanda),
Angela Sajeva (attrice, narratrice, femminista),
Michele Santoro (docente del liceo G. Castelnuovo di Firenze),
Paola Scaramazza (impiegata Agenzia entrate di Perugia),
Giordano Sivini (ordinario di Sociologia politica in pensione, università della Calabria),
Lucio Triolo (ricercatore università La Sapienza, Roma)
Lia Turtas (insegnante e studentessa di dottorato alla Cornell University),
Leonardo Valenti (sceneggiatore),
Stefano Valenti (scrittore e autore Feltrinelli),
Francesco Schettino (università della Campania, L. Vanvitelli), Sergio Venturino (docente),
Roberto Villani (insegnante, lavoratori autoconvocati scuola),
Aldo Vinci (Attore Rai, Mediaset, Cinema, Teatro),
Alberto Ziparo (ingegnere, urbanista),

NUOVE ADESIONI AGGIORNATE AL 09/02

Stefano Arrighetti (organizzatore di cultura),

Marcella Boccia (poetessa  scrittrice),

Giuseppe Piero Ceraolo (dirigente scolastico in pensione),

Franco Fantozzi (musicista-scrittore),

Nadia Ferrari (lavoratrice del cinema),

Mario Franzil (ambientalista, segretario circolo di Varese Associazione di amicizia Italia-Cuba),

Andrea Gropplero di Troppenburg (regista),

Adriana La Volpe (ricercatrice in genetica e scienze della vita),

Mario Liggeri (Ex Vice Direttore Generale dello spettacolo),

Daniela Liverani (insegnante),

Claudio Lombardi (ingegnere),

Giuseppe Manzo (giornalista),

Silvio Marconi (antropologo),

Vito Meloni (docente in pensioni),

Giuseppe Mosconi (docente Sociologia del diritto, università di Padova),

Francesco Antonio Muretti (pensionato, poeta),

Ferruccio Nobili (Impiegato agenzia Dogane),

Pasquale Nuzzolese (professore di Lettere per la scuola secondaria di I grado),

Riccardo Panfili (compositore),

Rosangela Pesenti (femminista),

Angelo Petrella (scrittore),

Domenico Prinzi (medico cardiologo, Napoli),

Graziella Proto (direttora rivista antimafie ” Casablanca” – ex collaboratrice di Giusepe Fava e della sua rivista “I Siciliani”),

Tiziano Quaini (Agroecologo),

Fabrizio Scrivano (università degli Studi di Perugia),

Franco Silvagni (architetto),

Roberto Solofria (attore e regista),

Mario Sommella (attivista e presidente associazione Prima le persone, disabile ex operaio),

Francesco Vertillo (docente in pensione. Catania),

Danilo Zannoni (restauratore),

Federico Zappino (filosofo),

nuove adesioni (aggiornamento 16/02/2018):

Maria Carla Baroni (poeta),

Lidia Beduschi (già Docente di Etnoscienza Università Ca’ Foscari di Venezia , rivista “La Ricerca Folkorica”),

Fiore Benigni (organettista),

Davide Biolghini (co-ricercatore economie solidali ed alternative),

Laura Cantelmo (insegnante e scrittrice),

Simone Carrino (musicista e studente Dams),

Romeo Cerri (sito internet “Brianza Popolare”, già insegnante di
chimica, Seregno),

Collettivo Culturale Chicago

Francesca de Carolis (giornalista, scrittrice),

Salvatore De Martino (prof. ordinario di fisica università di Salerno in pensione),
Mario Di Desidero (avvocato, scrittore, sceneggiatore),

Angelo Genovese (Zoologo – Università degli Studi di Napoli Federico II),

Piero Di Girolamo (ricercatore – università di Teramo),

Franco di Liberto (docente di Fisica università di Napoli – in pensione),

Errichetta Underground (band romana),

Fawzi Ismail (medico, operatore culturale),

Alessandro Marini (ricercatore, Università di Olomouc – CZ),

Angelo Genovese (Zoologo – Università degli Studi di Napoli Federico II),

Francesco “Grillo” Grillenzoni (fondatore del gruppo musicale Tupamaros),

Enrico Masseroli (direttore artistico The Pirate Ship /Associazione teatrale e culturale),  

Luigi Montone (Spi-Cgil),

Paolo Palmeri (docente in pensione di antropologia dello sviluppo università La Sapienza),

Adelia Pelosi (dirigente scolastico – Napoli),
Guido Piccoli (giornalista, sceneggiatore),

Giovanni Pierno (psichiatra Napoli),

Elisabetta Portoghese (architetto),

Enrica Raviola (giornalista pubblicista, editrice),
Claudio Rubano
(ex professore associato di fisica teorica. Napoli),

Vincenzo Saulino (Forum nazionale per il diritto alla salute in carcere),

Alessandro Simoncini (docente di filosofia),


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID