No alle censure a scuola sui temi lgbtqi, solidarietà agli studenti del liceo Leonardo di Milano

COMUNICATO STAMPA: NO ALLE CENSURE A SCUOLA SUI TEMI LGBTQI, SOLIDARIETÀ AGLI STUDENTI DEL LEONARDO

Ieri 30 gennaio gli studenti e le studentesse del Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Milano hanno svolto un’assemblea d’istituto dedicata alle tematiche LGBTQI con dibattiti e proiezioni cinematografiche. Hanno esercitato un loro diritto sancito dal Decreto Legge 297/94, che invita a usare lo strumento assembleare come occasione di autoformazione culturale e civile sui problemi e sui bisogni che emergono nella società.
Questa lodevole iniziativa, che colma un vuoto inaccettabile, è stata sabotata da più parti: dalla stampa, che ha pubblicato articoli sarcastici; da alcuni docenti, intervenuti ai dibattiti con finalità distruttive; dalla preside, che ha diffuso una circolare pensata per scoraggiare la partecipazione.
Il Partito della Rifondazione Comunista e i/le Giovani Comunisti/e sostengono le ragioni del comitato studentesco e condannano ogni gesto di censura su tematiche così sentite da una generazione che può vivere, finalmente, in un mondo in cui l’omosessualità non sia considerata un vizio di cui parlare sottovoce e che non dà per scontato questo traguardo, scegliendo di interrogarsi, mobilitarsi, approfondire.
Denunciamo l’ingerenza di stampo clericale, nel Leonardo come in altre scuole pubbliche, che inibisce la libertà di espressione e di autodeterminazione attraverso le crociate “antigender” e mina il principio di laicità dello stato. Nello stesso liceo nel 2015 è stato permesso impunemente a una professoressa di affiggere una lettera sull’”innaturalità” dell’omosessualità.
Ribadiamo la necessità di una formazione inclusiva, aperta, attenta alle differenze e improntata all’uguaglianza: dopo il ritiro nel 2014 degli opuscoli Unar «Educare alla diversità a scuola», nulla è stato fatto.

Silvia Conca, responsabile nazionale Politiche LGBTQI e Intersezionalità – Partito della Rifondazione Comunista
Gabriele Belloli – Coordinatore provinciale Giovani Comunisti/e Milano



Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID