Rai, Acerbo: «Nessuna privatizzazione per tv di Stato, torni a essere servizio pubblico»

Rai, Acerbo: «Nessuna privatizzazione per tv di Stato, torni a essere servizio pubblico»

COMUNICATO STAMPA

RAI – ACERBO (PRC): «NESSUNA PRIVATIZZAZIONE PER LA TV DI STATO, TORNI AD ESSERE UN VERO SERVIZIO PUBBLICO. DIBATTITO SUL CANONE E’ SOLO POPULISMO»

«La Rai non va privatizzata e il dibattito sul pagamento del canone è strumentale, puramente populista, l’ennesima boutade da campagna elettorale – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – . I problemi della Rai sono altri: bisognerebbe invece che la tv di Stato tornasse a fare buona informazione e a svolgere il suo ruolo di servizio pubblico, considerato che, purtroppo, a parte pochissime eccezioni ed esempi virtuosi, ha abdicato da tempo a compiere questa funzione. Con buona pace di tutti i partiti che si sono succeduti al governo…

Difendiamo la funzione del servizio pubblico, nonostante l’ostracismo che continuiamo a subire da parte della stessa Rai. Il problema non è il carattere pubblico ma gli eccessivi condizionamenti da parte del Palazzo».

5 gennaio 2018

PRIVACY



Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID